Torta al caffè e crema di mascarpone

Dopo qualche giorno di pausa, Lifferia è di nuovo carica e pronta all’attacco con un dolce delizioso e diverso dal genere che solitamente vi propongo: la torta al caffè e crema di mascarpone.

Spesso, infatti, vedete tra queste pagine dei dolci semplici, da colazione o da merenda, torte o piccola pasticceria da “uso quotidiano” e mi mancavano un po’ quei dolci un po’ più appariscenti; avete presente? Mi riferisco a quei dolci da festa, quelli per le occasioni speciali, a cui mancano solo le candeline in cima, quelle perfette per fare una sorpresa (ed io AMO fare questo genere di sorprese!). La torta al caffè e crema di mascarpone è perfetta per questi casi o anche per quei giorni in cui avete voglia di preparare una torta un po’ diversa.

A dispetto delle apparenze, la torta al caffè e crema di mascarpone è molto semplice da preparare, poichè composta da due soli elementi che si ripetono su più strati e, ad essere sinceri, queste immagini non rendono giustizia a questo dolce grazioso che, alla Lifferia, è sparito – ci sarebbe da vergognarsi – in sole 12 ore, con tanti complimenti del Socio Liffo.

Se siete a dieta stretta, chiudete gli occhi, ma se siete pronti a concedervi un peccato di gola dal sapore e dalle consistenze irresistibili, è il momento di preparare la torta al caffè e crema al mascarpone! :-P

Torta al caffè e crema di mascarpone

•••••

torta al caffè e crema di mascarpone

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | tortiera ø 20 cm

per il pan di spagna
150 g di zucchero
70 g di farina
30 g di cacao amaro
4 uova (preferibilmente a temperatura ambiente)
un pizzico di sale
qualche goccia di aroma di vaniglia

per la crema al mascarpone
400 g di mascarpone
4 uova
4 cucchiai di zucchero

per farcitura e decorazione
3 tazzine di caffè espresso
4 cucchiai di gocce di cioccolato
una tazzina di caffè in grani

procedimento

Separare i tuorli dagli albumi. Nella ciotola della planetaria (o in una terrina), iniziare a montare i tuorli; dopo un paio di minuti, unire 4 cucchiai di acqua bollente, senza interrompere la lavorazione, quindi incorporare gradualmente 100 g di zucchero e montare il tutto fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso.

In un’altra ciotola, montare a neve fermissima gli albumi con i 50 g di zucchero rimanente. Incorporare gli albumi ai tuorli con molta delicatezza, mescolando dal basso verso l’alto, quindi setacciare su tutto la farina ed il cacao.

Foderare una tortiera con carta da forno bagnata e strizzata, e trasferirvi il composto ottenuto; livellare con il dorso di un cucchiaio e cuocere in forno elettrico ventilato a 180°C per circa 40 minuti, o comunque fino a cottura completa da verificare con la prova stecchino, e tenendo presente che la temperatura ed i tempi di cottura potrebbero subire piccole variazioni in funzione delle caratteristiche del proprio forno.

A cottura ultimata, spegnere il forno e lasciare intiepidire per almeno 30 minuti con porta del forno socchiusa, quindi sformare e lasciare raffreddare completamente, ponendolo rovesciato su una griglia. Quando sarà perfettamente freddo, tagliarlo in 3 dischi e lasciare riposare almeno un’ora scoperti.

Preparare la crema. Nella ciotola della planetaria (o in una terrina), montare le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Stemperare con una forchetta il mascarpone per ammorbidirlo, quindi incorporarlo al composto di uova, mescolando fino ad ottenere una crema omogenea. Trasferire in frigorifero a rassodare sul ripiano più freddo e far riposare per almeno un’ora.

Comporre la torta al caffè e crema di mascarpone. Rifilare i bordi dei dischi di pasta per dare un profilo più regolare, quindi bagnarli distribuendo con un cucchiaio una tazzina di caffè raffreddato per ciascun disco. Sistemare sul piatto da servizio il primo disco di pan di Spagna (preferibilmente la parte che, in cottura, si trovava in cima, che solitamente è la più irregolare) e realizzare un primo strato di crema*. Distribuire quindi due cucchiai di gocce di cioccolato, e procedere allo stesso modo con il disco di pasta successivo. Coprire quindi con l’ultimo disco, con la parte bagnata rivolta verso il basso, e completare la torta realizzando dei ciuffetti di crema sulla sommità. Posizionare i chicchi di caffè sui ciuffi di crema e riporre in frigorifero a rassodare per almeno un paio d’ore.

un consiglio in più

* Per realizzare gli “sbuffi” di crema che si affacciano tra i dischi di pan di Spagna, ho seguito uno schema a raggiera, muovendomi con la tasca da pasticceria dal centro del disco di pasta verso l’esterno, descrivendo quindi una sorta di fiore. Nella parte interna, quella non visibile, poichè coperta dal disco superiore, ho distribuito più crema che ai bordi: i bordi, infatti, poichè la crema è soffice e la torta non è rivestita in alcun modo, sono suscettibili di “fuoriuscite” di crema in fase di taglio. Perciò è conveniente mantenersi più abbondanti al centro e un po’ più arretrati in prossimità del bordo del dolce.

La torta al caffè e crema di mascarpone può essere preparata in più fasi, utile nel caso ci si voglia avvantaggiare nella preparazione o si preferisca evitare i tempi morti di raffreddamento o rassodamento. Io, per esempio, ho preferito preparare il pan di Spagna e la crema il giorno prima, in modo da impiegare poco tempo ad assemblarla il giorno seguente.

•••••

Torta al caffè e crema di mascarpone

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche tu TwitterGoogle+ e Pinterest!

Ti piacciono i dolci al caffè?

Prova anche la
TORTA MAGICA AL CAFFE’
Torta magica al caffè

14 Commenti su Torta al caffè e crema al mascarpone

    • Ciao Raffaella,
      non è una svista: questo pan di Spagna al cacao non ha bisogno di lievito. :)
      Allo stesso modo, anche il pan di Spagna classico senza cacao (che puoi trovare cliccando QUI) non prevede l’uso del lievito.
      Saranno le uova, ben montate, a far gonfiare il composto in cottura. :)

      Se hai altre domande chiedi pure.
      A presto!

  1. Se presentassi un dolce così alla mia metà penso che mi sposerebbe nuovamente :-P
    Bellissimo e sembra anche abbastanza abbordabile alle mie scarse dosi di pasticciera :-)
    La terrò in considerazione ^_^
    Grazie cara e buon inizio settimana <3

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.