Crea sito

Pasta con fave guanciale e pecorino

Ho preparato la pasta con fave guanciale e pecorino almeno 3 volte nel giro degli ultimi 10 giorni, Piero ha portato a casa moltissime fave fresche, un regalo di un suo collega di lavoro che abbiamo apprezzato moltissimo, e da bravo buongustaio mi ha portato anche un pezzo di formaggio pecorino e del guanciale sottovuoto con un pacco di pasta fresca, i Fusilli Avellinesi per l’esattezza, e anche se solitamente la ricetta della pasta con fave e pecorino viene preparata con pasta secca e corta, tipo mezze maniche, devo dire che l’abbinamento con la pasta fresca tipica dell’Irpinia è risultato comunque gradevole e molto azzeccato!
La bontà di una ricetta come la pasta con il guanciale e le fave fresche si può apprezzare fino alla fine di Giugno, poi dovremo aspettare ancora un anno per cucinarla di nuovo.
Sandra

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
391,85 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 391,85 (Kcal)
  • Carboidrati 29,53 (g) di cui Zuccheri 1,71 (g)
  • Proteine 11,41 (g)
  • Grassi 24,72 (g) di cui saturi 9,04 (g)di cui insaturi 10,65 (g)
  • Fibre 3,67 (g)
  • Sodio 988,17 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 125 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per 4 persone

  • 350 gpasta (solitamente si utilizza pasta corta tipo mezze maniche, io questa volta ho provato con pasta fresca tipo fusilli)
  • 150 gfave (fresche già sgranate e private della pellicina)
  • 100 gguanciale (o pancetta tesa)
  • 50 gpecorino romano (un pezzo da grattugiare o già pronto all’uso)
  • 1scalogno (o cipolla bianca piccola)
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione della pasta con fave guanciale e pecorino

  1. Per preparare un buon piatto di pasta con guanciale, fave e pecorino, iniziate portando a bollore una pentolina piccola di acqua, intanto tagliate a striscioline sottili il guanciale e sminuzzate lo scalogno.

  2. In una padella antiaderente abbastanza capiente fate rosolare il guanciale con la cipolla e un solo cucchiaio di olio, rigirate spesso per non far bruciare tutto e appena il guanciale presenta la crosticina croccante aggiungete metà delle fave già pulite e spellate. Fate insaporire qualche secondo e aggiungete un mestolo di acqua calda per far cuocere il tutto almeno per 10 minuti.

  3. Intanto, se l’acqua del piccolo pentolino è giunta a bollore tuffateci dentro l’altra metà di fave pulite e spellate e lessatele per una decina di minuti, nel frattempo, mettete su anche una pentola grande con l’acqua per la cottura della pasta, e preparate un frullatore a lame con il pecorino grattugiato, 2 cucchiai di olio e una macinata di pepe dentro.

  4. Trascorsi i 10 minuti i liquidi delle fave e guanciale nella padella dovrebbero essersi asciugati e rappresi, spegnete e tenete da parte.

    Scolate e tenete da parte una tazzina di acqua di cottura delle fave, prendete le fave lesse e mettetele nel frullatore a lame insieme a qualche goccia di acqua di cottura e frullate fino ad ottenere una crema di fave e pecorino.

  5. Appena l’acqua giunge a bollore cuocete la pasta al dente, prelevate un bricchetto di acqua di cottura e tenetela da parte, scolate la pasta e fatela saltare in padella con la base di fave e guanciale e aggiungete la crema di fave e pecorino per mantecare tutto, se serve aggiungete qualche goccia di acqua di cottura per rendere più fluida la salsa.

  6. Servite la pasta con fave, guanciale e pecorino subito ben calda, se piace aggiungete ancora una grattugiata di pecorino.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.