Crea sito

Cassatelle Siciliane o Ravioli fritti di Ricotta

Le Cassatelle Siciliane o ravioli fritti di ricotta, sono dei dolcetti speciali che si preparano a carnevale e per me anche un dolce ricordo dell’infanzia. Mia madre, da buona Siciliana, ha sempre preparato anche per noi le ricette tradizionali della sua terra natale, e le cassatelle siciliane sono tra i dolci che lei amava di più perché le ricordavano la sua infanzia. Quando le preparava per noi non usava mettere le gocce di cioccolato, e poi con lo stesso impasto riusciva a fare qualche chiacchiera tutta speciale al gusto di Marsala, essendo l’impasto praticamente uguale con la sola differenza del tipo di liquore usato, perché solitamente nelle chiacchiere metteva il liquore strega.

Questa ricetta è molto simile ai ravioli dolci con la ricotta che si preparano a carnevale un po’ ovunque, solo che in Sicilia hanno la particolarità dell’impasto aromatizzato al marsala ed inoltre la crema di ricotta (preferibilmente di pecora) è gradevolmente insaporita dalla cannella. Un mix davvero irresistibile insieme ai pezzetti di cioccolato e la nota agrumata della scorza di arancia.

In questi giorni frenetici, tra lavoro e una festa in maschera di bambini, ho trovato anche il tempo di preparare queste cassatelle siciliane (o ravioli fritti di ricotta) per la mia famiglia, sono davvero buonissime e potete utilizzare anche la ricotta vaccina invece di quella di pecora oppure metterle entrambe, l’importante è che queste cassatelle siciliane o ravioli fritti di ricotta abbiamo il loro aroma tipico, ovvero di cannella e agrumi.


Sul mio blog trovate anche la ricetta originale di mia madre per fare le ARANCINE.
Cassatelle Siciliane o ravioli fritti
  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzionicirca 20 pezzi
  • CucinaItaliana

Ingredienti per circa 20 cassatelle siciliane

Per la pasta

  • 300 gfarina 0
  • 40 gLatte
  • 40 gburro (fuso a bagnomaria)
  • 40 gZucchero
  • 2uovo
  • 2 cucchiaimarsala (o vino dolce tipo passito di pantelleria)
  • 1 pizzicoSale
  • 1scorza d’arancia (finemente grattugiata)

Per il ripieno

  • 250 gricotta di pecora (oppure vaccina oppure metà e metà)
  • 125 gZucchero
  • 100 gCioccolato fondente (in scaglie o gocce)
  • 1 cucchiainoCannella in polvere (scarso)
  • 1 lolio di semi di arachide (per friggere)

Strumenti utili per la ricetta

  • 1 Coppapasta da 10 cm di diametro

Preparazione delle cassatelle siciliane o ravioli fritti

Prepariamo prima di tutto la pasta delle cassatelle.

  1. Su una spianatoia mettiamo la farina miscelata allo zucchero e un pizzico di sale, formiamo un cratere e al centro mettiamo le uova, il marsala, la scorza grattugiata finemente di una arancia, il latte e il burro fuso.

    Misceliamo con una forchetta e man mano inglobiamo tutta la farina. Finiamo l’impasto a mano fino ad ottenere un panetto morbido ed elastico. Copriamo con pellicola e lasciamo riposare mezz’ora a temperatura ambiente.

Prepariamo il ripieno delle cassatelle siciliane o ravioli fritti di ricotta

  1. Mettiamo insieme tutti gli ingredienti del ripieno in una ciotola ad esclusione del cioccolato e mescolateli insieme,unirete le gocce di cioccolato solo alla fine e amalgamando per poco tempo per non far scurire di cacao il tutto.

  2. Su di un piano infarinato stendete la pasta con un matterello,dovete ottenere una soglia spessa 2 mm.

    Se volete potete utilizzare anche la macchinetta sfogliatrice.

    Ritagliate dei cerchi di pasta aiutandovi con un coppapasta e mettete un cucchiaino abbondante di ripieno al centro. Chiudete e pressate leggermente i bordi e ripassateli con i rebbi di una forchetta per sigillare bene i ravioli. Mettete le cassatelle siciliane o ravioli fritti di ricotta su di un canovaccio pulito mentre le preparate tutte.

  3. Scaldate abbondante olio in una padella abbastanza profonda, la temperatura ottimale è intorno ai 170°. Se non avete un termometro alimentare per testare se il momento di immergere i fagottini è giusto, potete provare con la coda di un cucchiaio di legno), se appena immerso inizia a friggere l’olio è pronto.

    Inserite i fagottini un po’ alla volta e rigirateli appena si abbronzano su entrambi i lati. Mettete le cassatelle siciliane o ravioli fritti su carta assorbente e fateli raffreddare.

    Cospargete di zucchero a velo e servite!

  4. Si conservano per 2 o 3 giorni a temperatura ambiente a patto che non faccia troppo caldo e chiuse in un barattolo ermetico.

  1. Se avete voglia di friggere ancora qualcosa posso suggerirvi qualche altra ricetta ben collaudata come questa presente sul mio blog. Cliccate sui nomi delle ricette evidenziate per aprire direttamente la pagina….

    Ciambelle o graffe di carnevale morbidissime e senza patata

    Chiacchiere di carnevale bollose ricetta di Iginio Massari

    Castagnole di carnevale morbide

    Per vederle proprio tutte cliccate qui

5.0 / 5
Grazie per aver votato!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.