Crea sito

OSSA DI MORTO, biscotti tipici siciliani

Le OSSA DI MORTO sono biscotti tipici siciliani, sono tra i dolci tradizionali preparati in occasione della commemorazione dei defunti del 2 Novembre. Gi ingredienti per preparare questi biscotti piuttosto croccanti sono pochissimi e semplici, aromatizzati ai chiodi di garofano e per questo chiamati anche biscotti in pasta garofanata. Sono chiamati anche Moscardini, Mustazzoli, Paste di Garofano, a seconda della provincia dove vengono prodotti. Le ossa di morto sono dolcetti singolari nel loro aspetto, le due consistenze e i due colori si ottengono durante la cottura, quando lo zucchero sciogliendosi si depositerà sul fondo formando la base caramellata, separandosi dalla parte bianca che rimarrà vuota.

  • DifficoltàAlta
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gFarina
  • 300 gZucchero
  • 75 mlAcqua
  • 1 pizzicoCannella in polvere
  • 6Chiodi di garofano

Preparazione

Ossa di morto

  1. In una ciotola mescolare la cannella con la farina e tenere da parte. In un pentolino capiente versare lo zucchero, l’acqua ed i chiodi di garofano, mescolare e mettere sul fuoco, appena sfiora il bollore levare da fuoco e versare la farina poco alla volta, mescolando continuamente e velocemente fino a rendere il composto liscio.

  2. preparazione 1 ossa dei morti

    Versare sul piano di lavoro leggermente infarinato e lasciare intiepidire per qualche minuto.

  3. preparazione 2 ossa dei morti

    Adesso, anche se il composto è ancora tiepido impastare velocemente rendendolo omogeneo. Formare dei filoncini spessi circa due cm e tagliare a tocchetti di circa 4 cm, su ognuno praticare dei tagli superficiali o segnare con i lembi della forchetta e sistemarli uno a fianco all’altro su un vassoio rivestito di carta forno.

  4. Coprire con un foglio di carta forno e lasciare asciugare per due-tre giorni.

  5. Al terzo giorno le ossa di morto saranno asciutti e di colore bianco con la base più scura.

  6. Rivestire la placca con un foglio di carta forno bagnata e strizzata, bagnare la base delle ossa di morto e posizionarli sulla placca distanziati uno dall’altro.

  7. Cuocere in forno già caldo a 180° per 10-15 minuti. Tenere d’occhio i biscotti durante la cottura, saranno pronti quando avverrà la magia, cioè quando lo zucchero sciogliendosi formerà la base caramellata separandosi dalla parte bianca che rimarrà vuota.

  8. Sfornare le ossa dei morti e lasciare raffreddare completamente prima di servirli.

  9. I biscotti si conservano per vari giorni, meglio se chiusi dentro una scatola di latta.

Ti può interessare anche

  1. Se ti è piaciuta la mia ricetta e vuoi restare aggiornato ti aspetto sulla mia pagina Facebook La cucina di Rosalba

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

4 Risposte a “OSSA DI MORTO, biscotti tipici siciliani”

  1. Grazie mille per questa ricetta molto entusiasmante, è il tipo di sfida che mi piace ! Ho provato ma ho avuto qualche difficoltà una volta gli ingredienti mischiati e lasciati a riposare sul piano di lavoro…
    Aspettando qualche minuto soltanto l’impasto rimane appiccicosissimo e non riesco ad impastare, ho aspettato almeno 25 minuti prima di poter fare qualcosa, forse perché vivo in un posto più umido che la Sicilia ? (sono a Venezia…)
    Se avete un consiglio mi sarebbe sicuramente utile 🙂
    Grazie in anticipo!
    Lucie

    1. Ciao Lucie, questi biscotti sono deliziosi ma nascondono tante insidie, nella preparazione dei dolci la temperatura ambientale influisce come per i lievitati ma non credo che in questo caso sia stato il problema. Forse hai cambiato qualche quantità? L’impasto non deve raffreddare completamente ma raffreddare quanto basta per essere impastato a mano, perché una volta versato dalla pentola è intoccabile! Se tutto procede bene poi in cottura avviene la magia.

  2. Buongiorno Rosalba, volevo chiedere: è la seconda volta che li faccio ma non mi vengono😦 mi spiego meglio.quando metto la farina( fuori dal fuoco, l’impasto non rimane omogeneo… 75 ml d’acqua è la quantità giusta? Non so più cosa fare, seguo tutto alla lettera, ma niente…. grazie

    1. Ciao Giovanna, le quantità sono corrette. Il procedimento è semplice ma piene di insidie, soprattutto in questo primo passaggio. Forse fai riscaldare troppo l’acqua? l’acqua non deve raggiungere il bollore altrimenti evaporando diminuisce, basta riscaldarla a fiamma bassa il tempo necessario a sciogliere lo zucchero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.