In cucina con klea

Pasta al forno alla calabrese

La pasta al forno alla calabrese appartiene alla mia metà meridionale ed è una di quelle ricette a cui sono particolarmente affezionata. In casa mia non mancava mai a Natale e Pasqua, ma durante il resto dell’anno mia madre intransigente all’ennesima potenza non la cucinava mai. Diversamente da lei io la preparo un po’ più spesso, soprattutto nelle occasioni speciali e quale occasione può essere più speciale di un fine settimana trascorso insieme ai ragazzi che ne sono davvero ghiotti? Beh, sì, per me ogni scusa è buona per festeggiare, ma credo che le piccole gioie, quelle che ci riempiono davvero la vita, possiamo trovarle solo nella quotidianità e nella semplicità e se un po’ mi conoscete saprete già che… “a me piace così”.

pasta al forno alla calabrese
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione45 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni8-10
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaRegionale Italiana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti:

Per le polpettine:

450 g carne macinata di manzo
2 uova
30 g parmigiano grattugiato
15 g pangrattato
1 ciuffo prezzemolo tritato
q.b. sale
q.b. farina (per friggere)
q.b. olio di arachide (per friggere)

Per il sugo:

800 g pomodori pelati
4 cucchiai olio extravergine d’oliva
q.b. sale

Per la farcitura:

100 g spianata calabra (o salame piccante a fette)
4 uova sode
200 g provola
150 g parmigiano grattugiato
750 g pasta (mafalde corte)
485,20 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 485,20 (Kcal)
  • Carboidrati 26,81 (g) di cui Zuccheri 2,19 (g)
  • Proteine 32,79 (g)
  • Grassi 27,06 (g) di cui saturi 11,30 (g)di cui insaturi 9,98 (g)
  • Fibre 2,53 (g)
  • Sodio 954,60 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 350 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti:

Padella per friggere
Teglia da lasagne circa 25×35
Carta assorbente
Frullatore a immersione

Preparazione della pasta al forno alla calabrese:

Per le polpettine:

Metto in una ciotola la carne insieme a uova, parmigiano, pangrattato, prezzemolo tritato e sale.

Mescolo bene gli ingredienti per ottenere un composto omogeneo.

Prelevo piccole quantità di impasto e formo delle polpettine grandi circa come una nocciola (se avrete la pazienza di farle piccolissime si distribuiranno meglio nella pasta).

Metto a scaldare una padella con l’olio e nel frattempo infarino le polpette scuotendo l’eccesso di farina.

Friggo le polpettine fino a doratura (circa 7-8 minuti) e le lascio ad asciugare su un foglio di carta assorbente da cucina.

Per il sugo:

Frullo i pelati direttamente nella pentola, aggiungo l’olio, regolo di sale e cuocio coperto per circa 15 minuti mescolando di tanto in tanto.

Non occorre che il sugo si addensi molto.
Nel frattempo metto a rassodare le uova per circa 12 minuti.

Per la farcitura:

Mentre la pasta cuoce (la scolo un minuto prima del tempo indicato sulla confezione) sguscio le uova e le taglio a fette abbastanza sottili così come la provola.

Scolo la pasta e la condisco con il sugo (ne lascio da parte un po’) ed il parmigiano (ne tengo qualche cucchiaio da parte): vi consiglio di aggiungere gli ingredienti in due o tre volte per amalgamarli bene.
Ungo leggermente il fondo della teglia e verso metà della pasta, livello bene e vi distribuisco sopra le polpettine in modo uniforme, poi ricopro con le uova a fette.

Spezzetto le fettine di spianata con le mani e le dispongo sopra le uova, infine ricopro il tutto con la provola che sciogliendosi in cottura rivestirà gli strati sottostanti.

Termino con la pasta rimasta, la compatto leggermente con il dorso di un cucchiaio, poi la cospargo con il sugo che avevo lasciato da parte, il parmigiano rimasto ed un filo d’olio.

Cuocio in forno a 200 gradi per 25-30 minuti finchè la superficie non sarà dorata.

Suggerimenti:

La preparazione è abbastanza lunga, ma se vi organizzate sarà più facile: preparando le polpettine ed il sugo il giorno precedente l’indomani la strada sarà in discesa.

In alternativa mettete a cuocere il sugo e le uova mentre impastate le polpettine, friggetele e mentre la pasta cuoce affettate uova e provola; a questo punto non vi resta che assemblare il tutto.

E se dopo tanta fatica è rimasta un po’ di pasta al forno alla calabrese (e sono sicura che difenderete gli avanzi con le unghie e con i denti) toglietela dalla teglia aiutandovi con due palette (badate che sia ben fredda), avvolgetela in un bel pezzo di carta forno e poi fasciate il tutto con la carta di alluminio: in questo modo potete congelarla e gustarla alla prossima occasione.

In cucina con Klea è anche su Fb e Instagram

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.