Piadina romagnola

Sono romagnola e per noi la piadina è un’istituzione. Non si può venire in vacanza qui e andar via senza aver assaggiato la mitica piadina! E’ sostitutiva del pane ma anche di un pasto completo in quanto la si può farcire con ogni ben di Dio ed è sempre buona! Classiche la piadina crudo, squacquerone ( formaggio morbido romagnolo) e rucola ma anche con salsiccia e cipolla oppure salame e formaggio ecc. Da non perdere anche la piadina con la Nutella.. che dire? Con questa ricetta il risultato è assicurato perché è la ricetta di famiglia tramandata da generazione in generazione e non fallisce mai!

Provate anche a farla con farine diverse, tipo di grano saraceno, di farro ecc.. se volete un sapore più rustico o per rimanere più leggeri. Si, perché la piadina proprio leggera non è!! La vera piadina prevede lo strutto nell’impasto ( neanche a dirlo ma tante cose romagnole mooolto buone prevedono lo strutto) però è sostituibile anche con l’olio extravergine di oliva!

Dovete sapere che la consistenza della piadina è argomento molto discusso!! Nella mia zona (che è Ravenna) la piadina va fatta con uno spessore abbastanza grosso, ma da Rimini andando in giù nella riviera romagnola la piadina si prepara sfogliata.. molto molto più sottile.. ma in entrambi i modi è buonissima! Scegliete voi come farla, se più grossa o più sottile!

Leggete sotto la ricetta e lista degli ingredienti per vedere come sostituire alcuni di questi ultimi se non li avete in casa. Con lo stesso impasto della piadina si fanno anche i famosi “crescioni” o “cassoni” (come si dice più giù verso Rimini) cioè dei calzoni di piadina chiusi ripieni. Prossimamente vi metterò il procedimento anche di questi. Intanto godetevi la ricetta della classica PIADINA ROMAGNOLA e scopritene tutti i segreti! Ideale per aperitivi, buffet, antipasti ma anche per una cena vera e propria se accompagnata da salumi e formaggi. Servitela ai vostri ospiti e ne saranno entusiasti!

Per altre ricette di antipasti e cose sfiziose salate potete cliccare qui.
Se, invece, ancora non avete visto tutte le ricette questa è la mia HOMEPAGE.

Piadina romagnola
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Porzioni5
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

INGREDIENTI PER 5 PIADINE:
  • 520 gfarina 0
  • 75 gstrutto (sostituibile con stesso peso di olio extravergine di oliva)
  • 10 gsale
  • 1 bustinalievito istantaneo per preparazioni salate (sostituibile con un cucchiaino di bicarbonato)
  • 300 mllatte

Procedimento

COME PREPARARE LA PIADINA ROMAGNOLA:
  1. Per preparare la piadina romagnola iniziate disponendo la farina in una ciotola ( o se preferite direttamente sulla spianatoia) e create la fontana al centro.

    Poi aggiungete in successione lo strutto, il sale e il lievito. Mescolate cercando di far amalgamare un po’ lo strutto riducendolo in piccoli pezzi. Man mano aggiungete il latte, poco per volta. Prima mescolare con un cucchiaio poi cominciate a impastare con le mani così che possiate sentire la consistenza dell’impasto. se state lavorando ancora nella ciotola trasferitevi sulla spianatoia così da impastare meglio.

  2. Aggiungete ancora latte e formate pian piano una palla morbida ma non appiccicosa. Può darsi che non dobbiate mettere proprio tutto il latte. Sentite con le mani che l’impasto è morbido, facilmente lavorabile ma non deve appiccicare. Se fosse troppo appiccicoso aggiungete un po’ di farina.

  3. Una volta pronta la nostra palla di impasto senza aspettare nessuna lievitazione dividetela in base a quante piadine volete preparare. IMPORTANTE: Io sono abituata a fare la piadina di spessore un po’ grossettino, questo perché nella mia zona va così.. Nelle zone del riminese è più comune trovarla molto sottile. Quindi a questo punto decidete come la volete fare, se un po’ grossa o sottile.

  4. Se la fate di spessore un po’ grosso dividete l’impasto in 5 palline di peso uguale. Se, invece, la volete più sottile dividetela magari in 8/9 parti.

    Quindi cominciate, con un mattarello, a tirare ogni pallina per darle forma tonda della piadina. Quando avrete finito passate la cottura.

    COME CUCINARE LA PIADINA ROMAGNOLA:

    Prendete una piastra per la cottura della piadina (che vendono nelle ferramenta) oppure una comune padella e fatela scaldare per un minuto a fuoco medio. Adagiate poi la piadina e bucherellatela con una forchetta.

  5. Piadina romagnola

    Cuocete qualche minuto per entrambi i lati e la piadina sarà pronta quando avrà i tipici pallini marroni/neri della piadina.

  6. Piadina romagnola

    Fate così per ogni piadina e mi raccomando mangiatene una subito calda.. perché sono la fine del mondo!!

Note

Se vi piacciono le mie ricette seguitemi anche sui social!

Sono su FACEBOOK, su INSTAGRAM e su YOUTUBE!

/ 5
Grazie per aver votato!