Crea sito

Colomba salata a tre gusti

Colomba salata ai tre gusti una delle interpretazioni salate della colomba pasquale. Una versione gustosa, ricca e sfiziosa con dadini di speck, asparagi e olive nere. Un impasto morbido che vagamente ricorda la torta di formaggio Umbra questa colomba non potrà che far gioire cuore e palato dei vostri commensali.

Una ricetta semplice e di riuscita e successo assicurati.

Colomba salata
  • Preparazione: 30 +10 ore di lievitazione Minuti
  • Cottura: 45 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 colomba

Ingredienti

  • 275 g Farina 00
  • 275 g Farina 0
  • 80-100 ml Acqua (leggermente tiepida)
  • 22 g Lievito di birra fresco
  • 5 Uova
  • 5 g Sale fino
  • 50 g Parmigiano o grana (grattugiato)
  • 60 g Pecorino romano (grattugiato)
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Pepe nero

Per la farcitura

  • 250 g Asparagi
  • 280 g Olive nere (denocciolate)
  • 350 g Speck a cubetti
  • q.b. Mix di spezie secche (prezzemolo, erba cipollina, maggiorana)
  • q.b. Mandorle pelate (per guarnire)
  • q.b. Foglioline di alloro (per guarnire)

Preparazione

  1. Colomba salata

    Iniziate a preparare la colomba salata sciogliendo il lievito di birra in 80 ml di acqua leggermente tiepida. Nella ciotola dell’impastatrice lavorate, con il gancio a foglia, le uova con il lievito sciolto, aggiungete le farine alternandole tra di loro e appena il composto inizia a prendere consistenza sostituite il gancio a foglia con l’impastatore a spirale. Incorporate anche il sale ed impastate fino ad ottenere un composto elastico.

    Unite anche i formaggi grattugiati e lavorate il tutto fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo incorporando, solo se fosse strettamente necessario, altri 10-20 ml di acqua.

    Sigillate la ciotola con la pellicola e  trasferitela in frigo a riposare per 8 ore.

  2. Trascorse le ore di riposo riprendete l’impasto dal frigorifero e dividetelo in 6 palline di uguale misura e peso (circa 150 g)  coprite con un canovaccio e lasciatele riposare per 30 minuti.

    Nel frattempo,  pulite gli asparagi,  lavateli, eliminate la parte più dura dei gambi e tagliateli a rondelle. Saltateli  in padella con un filo di olio EVO e un pizzico di sale.Tagliate le olive a metà.

    Con un matterello stendete, usando meno farina possibile, 5 palline di impasto (tenete la 6 da parte) formando dei rettangoli da 25 x 15 cm di misura e 1 cm circa di spessore. Spennellate la superficie di ogni rettangolo con un filo leggero di olio e spolverizzate ognuno con un poco delle erbe aromatiche tritate. Farcite due rettangoli con gli asparagi saltati,  due con i cubetti di speck e uno con le olive nere.

    Arrotolate i rettangoli senza stringerli o schiacciarli troppo e tagliate ogni rotolo ottenuto a metà.

  3. Colomba salata

    Componete la colomba disponendo 3 rotolini nelle ali ( 2 allo speck e 1 agli asparagi nel mezzo) 2 rotolini per la testa e due per la coda. Al centro mettete il panetto tenuto da parte adattandolo allo spazio rimasto e con un coltello affilato praticate un taglio a croce sulla superficie. Lavate ed asciugate l’uovo intero crudo  e adagiatelo al centro del taglio.

    Allargate delicatamente con le mani  i rotolini farciti, coprite con un canovaccio e lasciate lievitare in forno spento per circa due ore, fin quando  il tutto non avrà abbondantemente riempito lo stampo della colomba.

    Scaldate il forno a 175°C, guarnite la colomba con mandorle, olive e foglioline di alloro e infornatela, su una griglia,  per 15 minuti. Nebulizzatela con un pochino di acqua, abbassate la temperatura a 145°C e continuate la cottura per altri 30 minuti.

    Sfornate e lasciate raffreddare completamente.

    Bellissima e buonissima, non vi resta che affettare la colomba salata, portarla in tavola e stupire i vostri commensali.

    A me invece non resta che dirvi buon appetito!

Note

POTREBBE INTERESSARVI ANCHE:

https://blog.giallozafferano.it/giustopergusto/torta-pasquale-di-formaggio-umbra/

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.