Panfocaccia alla carota nera a lievitazione naurale

Oggi, se devo scegliere un colore, scelgo quello dello primavera!
Questo panfocaccia é frutto di diversi esperimenti molti dei quali falliti, per poi arrivare a lui: soffice, scioglievole in bocca, leggero e giustamente profumato.
Se vi chiedete se sa di carota, la risposta é no, la polvere di carota nera gli dona solo un bellissimo colore!


Panfocaccia:
(teglia 30X22, h 5)

  • 500 gr di Farina tipo 1 W320
  • 25 gr di polvere di carota nera ( vedi essiccazione in cucina o usare polvere di barbabietola o curcuma o omettere. Per essiccare ho un essiccatore Tauro)
  • 100 gr di lievito madre liquido attivo e rinfrescato
  • 400 + 25 gr di acqua
  • 12 gr di sale
  • 4 gr di malto diastasico
  • Sale Maldon
  • olio evo (io ho usato un olio extravergine pugliese del Frantoio Oleario Cassese
  • rosmarino fresco e i suoi fiori
  • 80 gr di guanciale a fettine sottili
  • viole mammole candite

Sciogliere la polvere di carota nei 400 gr di acqua; impastare la farina con l’acqua e lasciare in autolisi per un’ora. Aggiungere il licoli e impastare fino a incordatura; aggiungere il sale e i restanti 25 gr di acqua e incordare di nuovo.

Pirlare l’impasto e lasciarlo riposare sul banco per 30 minuti. Fare tre giri di pieghe laminando l’impasto; mettere in un recipiente leggermente unto e porre in frigo per 24 ore.
Ungere una teglia da pasta al forno con olio evo, stendere l’impasto sulla semola e posizionarlo sulla teglia. Lasciarlo lievitare coperto fino al raddoppio.

Accendere il forno ventilato solo con la resistenza in basso azionata a 200°C.
Versare l’olio evo sul panfocaccia, bagnarsi leggermente le mani con l’acqua e praticare dei leggeri buchi nell’impasto (Altre foto e video su Instagram @gingernigella )

focaccia leggera, foodcolor, foodphotography, licoli, lievitati, lievitazione naturale, lievito madre, Pane, panfocaccia, PIzza, sourdought, stilllifefood

Condire il panfocaccia con rosmarino e sale Maldon.

focaccia leggera, foodcolor, foodphotography, licoli, lievitati, lievitazione naturale, lievito madre, Pane, panfocaccia, PIzza, sourdought, stilllifefood
L’impasto

Infornare e cuocere posizionando la teglia del panfocaccia sulla griglia più bassa del forno; cuocere per circa 25/30 minuti, sfornare e far raffreddare su una gratella.
Condire con fettine di guanciale, fiori di rosmarino e viole candite (in alternativa un velo di miele d’acacia Bio)

focaccia leggera, foodcolor, foodphotography, licoli, lievitati, lievitazione naturale, lievito madre, Pane, panfocaccia, PIzza, sourdought, stilllifefood
carota nera, cibo colorato, focaccia, focaccia leggera, foodcolor, foodphotography, licoli, lievitati, lievitazione naturale, lievito madre, Pane, panfocaccia, PIzza, sourdought, stilllifefood —
panfocaccia, focaccia leggera, foodcolor, foodphotography, licoli, lievitati, lievitazione naturale, lievito madre, Pane, panfocaccia, PIzza, sourdought, stilllifefood
La fette
focaccia leggera, foodcolor, foodphotography, licoli, lievitati, lievitazione naturale, lievito madre, Pane, panfocaccia, PIzza, sourdought, stilllifefood
focaccia leggera, foodcolor, foodphotography, licoli, lievitati, lievitazione naturale, lievito madre, Pane, panfocaccia, PIzza, sourdought, stilllifefood
L’alveolatura
focaccia leggera, foodcolor, foodphotography, licoli, lievitati, lievitazione naturale, lievito madre, Pane, panfocaccia, PIzza, sourdought, stilllifefood
Leggerezza