Crea sito

Red velvet cake – torta tipica americana

Red velvet cake
Una red velvet a forma di cuore per festeggiare l’amore in ogni sua sfumatura e con il colore della passione, il rosso. San Valentino è la festa degli innamorati e questa torta saprà dare un tocco di dolcezza e freschezza ad un menù d’eccezione! Una torta che ha origini americane ma che è ormai gradita ed apprezzata in tutto il mondo e non presenta grandi difficoltà per la realizzazione. Stupisci il tuo lui o i tuoi amici in una serata speciale . Trasferiamoci in cucina

Sponsorizzato da Molino Petrucci

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 110 gBurro
  • 240 gZucchero
  • 2Uova
  • 1 pizzicoSale
  • 1Baccello di vaniglia
  • q.b.Coloranti alimentari
  • 1 cucchiainoCacao amaro in polvere
  • 125 mlYogurt bianco naturale
  • 120 gLatticello
  • 250 gFarina 0
  • 1 cucchiainoBicarbonato
  • 2 cucchiainiAceto di vino bianco

Frosting

  • 200 gFormaggio fresco spalmabile
  • 70 gZucchero a velo
  • 250 gPanna vegetale

Preparazione della red velvet

  1. Come prima cosa tiriamo fuori dal frigo il burro almeno 1 ora prima, dovrà essere a temperatura ambiente.

  2. Red velvet

    Prima di partire con la base red velvet prepariamo il latticello, pesiamo 120 g di latte e uniamo 2 cucchiaini di succo di limone, mettiamo da parte, servirà più avanti. Iniziamo, mettiamo in planetaria con frusta: burro e zucchero. Lavoriamo a media velocità per 5/6 minuti.

  3. Uniamo le uova, rigorosamente uno per volta, non unite il secondo se il primo non è stato assorbito dell’impasto.

  4. Aggiungiamo all’impasto il latticello, sempre in planetaria.

  5. red velvet

    Uniamo lo yogurt e continuiamo a mescolare. A questo punto, noterete che l’impasto tenderà a separarsi, niente paura, è tutto nella norma.

  6. Uniamo il pizzico di sale, i semi di vaniglia e poco per volta iniziamo ad aggiungere il colorante, io ho usato quello in gel. Regolatevi a vista per il colore.

  7. Setacciamo la farina con il cacao e uniamo il tutto delicatamente all’impasto, mescolando con una spatola, sempre poco per volta.

  8. Se serve uniamo ancora colorante in questo modo: prendiamo un po d’impasto, lo mettiamo in una ciotolina, lo coloriamo e lo aggiungiamo all’impasto.

  9. Accendiamo il forno a 175° e uniamo il bicarbonato sciolto nell’aceto bianco, ancora qualche mescolata e abbiamo terminato. Sembra un procedimento lungo ma fidatevi, non lo è.

  10. Red velvet

    Versiamo l’impasto nello stampo, il mio cuore e di circa 20 cm, e inforniamo a 175° per 50/55 minuti. Fate la prova stecchino.

  11. Facciamo intiepidire e sforniamo, io ho aspettato un po troppo e si è leggermente rovinata.

  12. Mentre la base red velvet raffredda, prepariamo il frosting che servirà per la farcitura.

  13. Montiamo la panna ben ferma, montiamo a parte anche il formaggio Philadelfia con lo zucchero a velo e uniamolo alla panna a mano, mescolando dal basso verso l’alto.

  14. Dividiamo la base red velvet in tre dischi. Vi ricordo che la red velvet non ha bisogno di bagna perchè è umida di suo.

  15. Facciamo degli spuntoni partendo dall’esterno, cercando di stare più precisi possibile e riempiamo tutta la superficie della torta. Stessa cosa con gli altri strati.

  16. Red velvet

    Ho terminato la torta così, con spunzoni e briciole di torta che ho ricavato pareggiando la base della red velvet.

  17. Red velvet

    La red velvet cake è pronta, un ultimo tocco con delle piccole decorazioni in pasta di zucchero e siamo pronti a stupire i nostri ospiti..

  18. Grazie a tutti per il tempo che mi dedicate e se vi fa piacere mi trovate sui social:

    facebook

    instagram

    pinterest

    youtube

Note

Per correttezza preciso che la ricetta non è mia, l’ho realizzata la prima volta nel 2014 e quindi non ricordo il nome dell’autore o autrice.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.