Polpette di carne al sugo.

polpette di carne al sugo

Le polpette di carne al sugo sono un ottimo secondo di carne in umido che si prepara in tutta Italia. Potete gustare le polpette di carne al sugo sia come secondo ma anche come piatto unico.
Solitamente si usa la carne trita bovina o di maiale, oppure mista come faccio io. Del pangrattato, spezie, aromi ed erbe aromatiche, del formaggio e così via: le polpette infatti si sono diffuse come piatto di recupero per eccellenze. Per farle, il procedimento è lo stesso delle polpette di carne in foglia di limone solo che in questa versione, non bisogna far altro che dorarle in padella da tutti i lati e poi terminare la cottura irrorandole con salsa di pomodoro.
In questo caso per prepararle, infarinate le polpette e fatele soffriggere con olio di oliva in padella. Aggiungete poi la cipolla e quando sarà dorata sfumate con del vino bianco, poi inserite la passata di pomodoro e lasciate in cottura per una ventina di minuti. Condite con sale, pepe e basilico o prezzemolo fresco.

polpette di carne al sugo
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per preparare le polpette di carne al sugo

  • 150 gcarne trita di maiale
  • 250 gcarne trita bovina
  • 50 gpane raffermo
  • 1 pizziconoce moscata
  • 30 gformaggio grattugiato parmigiano
  • 1uovo
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.olio di arachide per friggere
  • 500 mlpassata di pomodoro
  • q.b.acqua
  • 1cipolla
  • 1 ciuffoprezzemolo

Strumenti

  • 1 Ciotola
  • 1 Padella per friggere
  • 1 Casseruola dai bordi alti

Preparazione delle polpette di carne


Una volta realizzato l’impasto, che prima si amalgama con una forchetta, ma che va poi rigorosamente lavorato a mano, la fase successiva è quella di dare loro la forma: il consiglio è di non fare polpette troppo grandi.
  1. Per prima cosa, mettete il pane raffermo a mollo nell’acqua almeno un paio di ore prima di preparare le vostre polpette.

  2. In una ciotola versate la carne bovina e la carne di maiale. Strizzate per bene il pane raffermo, spezzettatelo con le mani.

  3. Unitelo al trito delle carni, salate e pepate. Unite l’uovo, la noce moscata e il formaggio grattugiato.

  4. Iniziate ad amalgamare tutti gli ingredienti con l’aiuto dii una forchetta e poi aiutatevi con le mani.

  5. Impastate tutti gli ingredienti fino a quando l’impasto non risulterà omogeneo.

  6. Formate ora le vostre polpette di media dimensione e riponetele su un piatto da portata. La grandezza di una noce andrà bene.

  7. Prendete una padella e versate poche gocce di olio e cuocete leggermente le polpette da entrambi i lati.

  8. In una pentola dai bordi alti, versate due cucchiai di olio di oliva e unite una cipolla finemente affettata. Fate rosolare.

  9. A questo punto unite la salsa, qualche foglia di basilico e unite le polpette. Fate cuocere per almeno 20 minuti a fuco lento. Sentirete che bontà queste polpette di carne al sugo.

Consigli pratici.

Con il pomodoro ci potete condire gli spaghetti.

Se volete potete aromatizzare le polpette con un paiodi spicchi diaglio nell’impasto.

Le polpette si mantengono fino a tre giorni in frigorifero. Coperte o in un contenitore di vetro.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.