Pasta cavoli e pomodoro: ricetta siciliana

Pasta cavoli e pomodoro: ricetta siciliana

La pasta cavoli e pomodoro. ricetta siciliana è una ricetta tradizionale della cucina tipica dell’isola molto diffusa nel Ragusano. La pasta condita con i cavoli ( in questo caso rapa o detto anche cavolo “trunzu” ) e il pomodoro è una ricetta povera di origine contadina che si prepara generalmente utilizzando la pasta fresca impastata a casa. La pasta poi viene cotta e condita con il cavolo verde,(cavolo rapa locale) prima sbollentato e poi ripassato in padella con un soffritto di aglio e l’aggiunta della salsa fresca di pomodoro. Questo è un primo piatto, legato ai miei ricordi di bambina che preparavano molto spesso i miei vicini di casa. A Scicli, il paese dove vivo, la pasta cavoli e pomodoro si usava mangiare servita sullo “scanaturi”. I commensali, in genere tutta la famiglia, si riuniva a tavola e consumava la pasta cavoli e pomodoro nello scanaturi che fungeva da piatto. Lo scanaturi è la tavola di legno dove si impastava la pasta fatta in casa. Il consumo di verdure spontanee per uso alimentare, vedi la pasta con i broccoli arriminati, è un’usanza molto diffusa nei paesi della Sicilia occidentale ed in molte aree dell’Isola. Coltivato da sempre nella zona del Ragusano ma anche nella provincia di Catania, il cavolo trunzu è una particolare varietà di cavolo rapa, che è presidio Slow Food. La ricetta che vi propongo oggi è molto facile da realizzare, se avete tempo a disposizione vi consiglio di preparare la pasta fresca in casa. Vediamo insieme come prepare la pasta con i cavoli e il pomodoro seguendo la ricetta tradizionale.

Pasta cavoli e pomodoro ricetta siciliana
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura8 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la Pasta cavoli e pomodoro: ricetta siciliana

  • 1CavoloRapa
  • 350 gPasta fresca
  • 200 gSalsa di pomodoro (o pomdorini freschi)
  • 1 spicchioaglio
  • q.b.olio di oliva
  • q.b.sale
  • 100 gformaggio grattugiato ragusano

Come preparare la Pasta cavoli e pomodoro: ricetta siciliana

  1. Pulite il cavolo eliminando le foglie esterne, poi con un coltello sbucciate la rapa alla base del cavolo e tagliatela a dadini

  2. Mettete le foglie e la dadolata del cavolo a bollire in acqua per un quarto d’ora.

  3. Nel frattempo sbucciate lo spicchio di aglio e mettetelo a soffriggere in una padella con un filo d’olio extravergine.

  4. Scolate il cavolo e saltatelo in padella insieme allo spicchio di aglio e ai pomodori privati della pelle e tagliati a dadini.

  5. Salate e completate con del peperoncino fresco.

  6. Nella stessa acqua in cui sono stati scottati i cavoli, cuocete la pasta. Scolatela al dente e saltatela pochi secondi nella padella con il cavolo e i pomodorini.

  7. Servitela completando il piatto con una manciata di caciocavallo ragusano grattugiato.

  8. Buon appetito, Barbara.

    Per rimanere aggiornato sulle mie ricette, seguimi anche sui social.

    Facebook Pinterest Twitter,

Consigli

Se per caso la pasta cavoli e pomodoro dovesse avanzarvi, vi assicuro che ripassata in padella il giorno dopo è ottima.

Vi consiglio sempre di utilizzare della pasta fresca nel formato lungo.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Fantasia in Cucina

La mia passione per la cucina e il buon cibo è nata grazie al mio lavoro e ai miei viaggi. Ho iniziato sin da piccola a raccogliere le ricette di tutto ciò che mi piaceva mangiare e ad appuntarlo su una agenda. Con il passare degli anni è cresciuta in me la passione per la cucina e la tradizione enogastronomica del territorio ibleo. Il mio vuole essere un blog che non è un semplice sito di ricette, ma anche un viaggio della memoria, della cultura di un popolo, quello degli abitanti dei Monti Iblei, in Sicilia, luogo d’incontro tra le province di Ragusa, Siracusa e Catania. Dietro ogni ricetta c'è una storia, talvolta di una famiglia, di un incontro o di un viaggio. Il mio intento è quello di svelare, conservare e di tramandare attraverso le mie ricette l’anima, i saperi, le tradizioni, le passioni e la storia di un popolo. Cucino, fotografo mangio e posto. Mi piace anche consigliare ai miei amici oltre alle ricette sfiziose anche dove mangiare nei locali caratteristici dove andare a mangiare in Sicilia. Se vi va seguitemi, siete i benvenuti. Barbara

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.