Pabassinas cun sa saba

Pabassinas cun sa saba, o pabassinas de saba, in alcuni luoghi invece chiamate anche pabassinos, mentre la saba viene chiamata anche sapa, svariati i nomi, le ricette e diversi gli ingredienti utilizzati in base alla zona o spesso anche solo alla famiglia
Se cercate la “”vera” ricetta di questi dolci, infatti ne troverete tante, questo perchè una ricetta non esclude l’altra, ad esempio la mia ricetta di famiglia non prevede la saba, ma ho voluto sperimentare anche questa versione.
Is pabassinas sono dei dolci tipici sardi che ormai si trovano in tutte le pasticcerie tutto l’anno, anche nelle case si preparano in qualunque occasione, feste religiose, come Pasqua o Natale o cerimonie come matrimoni, battesimi, cresime o comunioni, ma un tempo, il periodo in cui venivano realizzate era ottobre, novembre, per Ognissanti e per i Defunti.
In Sardegna “seu benius po is anmeddas” era la frase di rito dei bambini che suonavano i campanelli, significa siamo venuti per le piccole anime, un po’ come in America si usa fare invece “dolcetto o scherzetto”, in questo caso però raramente venivano offerte caramelle, ma appunto dolci di saba e dolci ricchi di frutta secca.

Pabassinas cun sa saba
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni900 g
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la base

  • 300 gfarina 00
  • 100 gburro (o strutto)
  • 100 gzucchero
  • 2tuorli
  • 100 gsaba
  • q.b.anice stellato
  • q.b.cannella in polvere
  • 1 pizzicosale
  • Mezza bustinalievito
  • 100 gmandorle (con e senza buccia)
  • 100 gnoci
  • 150 guvetta

Per la glassa

  • 50 galbume
  • 100 gzucchero a velo
  • q.b.liquore all’anice

Preparazione

  1. Per prima cosa tritate la frutta secca in modo grossolano e tenetela da parte.
    Versate la farina, lo zucchero, i tuorli, il burro morbido (o strutto) e la saba nella planetaria o in una ciotola se impastate a mano e lavorate velocemente il composto.
    Aggiungete un pizzico di sale, il lievito, un pizzico di cannella e di anice stellato e fateli assorbire bene.
    Non vi resta che aggiungere la frutta secca e l’uvetta e amalgamare il tutto un’ultima volta.

  2. Il vostro impasto è pronto, ribaltatelo sul piano da lavoro, prelevatene una parte, stendetela sul piano infarinato avendo cura di livellarla bene con un mattarello.
    Tagliate le forme con uno stampo apposito a forma di rombo, oppure con un coltello affilato o un tarocco (io uso il tarocco).
    Sistemate i dolci su teglie ricoperte da carta forno, avendo cura di tenerli leggermente distanziati perchè lieviteranno in cottura.

  3. Cuocete i dolci a 180° per 10 minuti circa a forno ventilato, i tempi possono variare in base al forno, valutate la doratura.
    Proseguite allo stesso modo con i restanti.

  4. Is pabassinas cun sa saba sono pronte, potete mangiarle così o preparare la glassa, se volete preparare anche la glassa continuate la lettura.

  5. Versate l’albume in una ciotola, lavoratelo a neve con delle fruste e aggiungete lo zucchero poco alla volta mentre lo lavorate.
    Alla fine aggiungete qualche goccia di liquore all’anice per dare profumo.
    Quando la glassa sarà pronta, risulterà liscia e lucida.

  6. Pabassinas cun sa saba

    Spalmate la glassa preparata sui dolci e ultimate con cristalli o codette di zucchero, fateli asciugare per qualche ora su una griglia.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.