Palline di patate

palline di patate

Le palline di patate sono dei piccoli bignè di patate! Sono davvero leggere e deliziose! Se decidete di prepararle dovrete prepararne un bel po’ perchè non sono mai abbastanza! Fanno felici tutti e spariscono in un attimo! La preparazione è davvero molto semplice: basterà preparare, seguendo le indicazioni, una pasta bignè e aggiungerla alle patate! Le palline di patate sono perfette per gli aperitivi ma anche per pranzi o per le cene! Diciamo che sono buone sempre!! 😀
Vediamo come prepararle

palline di patate
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Metodo di cotturaFrittura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

La realizzazione delle palline di patate si compone di due preparazioni: prima bisogna fare una pasta bignè, poi si preparano le palline.

Per la pasta bignè

50 g acqua
40 g burro
50 g farina 00
2 cucchiai latte
2 uova

Per le palline di patate

500 g patate (sbucciate)
2 uova
60 g parmigiano grattugiato
q.b. sale fino
q.b. pepe
20 g pangrattato

Per friggere

Mezzo l olio di semi di girasole
q.b. sale fino

Strumenti

Pentolino
Padella per friggere

Passaggi

Iniziamo a preparare le palline di patate sbucciando le patate. Tagliamole a cubetti e mettiamole a bollire in una pentola sufficientemente capiente.
Quando le patate saranno cotte, ci vorranno circa 10-15 minuti, scoliamole e schiacciamole per bene. Io le ho schiacciate con una forchetta, ma se preferite utilizzate lo schiaccia patate.

palline di patate

Iniziamo a preparare la pasta bignè. In un pentolino a fondo spesso inseriamo l’acqua e il burro. Facciamo sciogliere il burro e aggiungiamo la farina tutta insieme. Mescoliamo con l’aiuto di una spatola fino a che il composto sarà ben amalgamato e si staccherà facilmente dal bordo. Trasferiamo la pasta bignè in una ciotola e lasciamo raffreddare per cinque minuti.
Aggiungiamo i due cucchiai di latte e mescoliamo così la pasta si raffredderà prima. Adesso inseriamo un uovo alla volta e mescoliamo bene. Facciamo assorbire bene il primo uovo prima di aggiungere il secondo.

palline di patate

Nella ciotola con la pasta bignè inseriamo le altre due uova, le patate schiacciate, il parmigiano grattugiato, il pangrattato e il sale e il pepe. Mescoliamo tutto per bene con l’aiuto di una spatola. Copriamo con pellicola e mettiamo l’impasto in frigo nel tempo che l’olio si scalda. Se non avete abbastanza tempo potete anche tenere l’impasto delle palline in frigo, ma dovrete utilizzarlo al massimo il giorno dopo.

palline di patate

Versiamo in una padella l’olio di semi di girasole e accendiamo il fuoco. Facciamo riscaldare l’olio: sarà pronto quando, immergendovi uno stecchino, si formeranno tante bollicine intorno a questo.
Aiutandoci con un cucchiaino preleviamo un po’ di impasto dalla ciotola e facciamolo cadere con l’aiuto di un altro cucchiaino nell’olio bollente. Non preoccupatevi della forma, le palline si gonfieranno nell’olio diventando più tonde.
Quando saranno ben dorate da entrambi i lati, scolatele e fatele asciugare su carta assorbente o carta per fritti. Servite calde con l’aggiunta di un pizzico di sale.

palline di patate

Consigli!

Vi suggerisco di accompagnare le palline di patate con delle salse fresche e buonissime! Vi lascio alcuni link dove troverete alcune delle mie salse preferite:
crema allo yogurt
salsa al parmigiano

palline di patate

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.