Danubio salato

Oggi vi propongo il danubio salato una ricetta davvero golosa,  formata da soffici palline con un ripieno di prosciutto e scamorza, naturalmente potete farcirlo come più vi piace. Perfetto per un pic-nic o per un aperitivo. La ricetta del danubio salato che ho utilizzato è quella del pizzaiolo napoletano Gino Sorbillo. Vediamo insieme come prepararlo. Provatelo e fatemi sapere!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 + lievitazione minuti
  • Cottura:
    20/23 minuti
  • Porzioni:
    15 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • Farina 0 1 kg
  • Burro 200 g
  • Uova 3
  • Latte 350 g
  • Zucchero 30 g
  • Sale 20 g
  • Lievito di birra fresco 25 g
  • uovo piccolo (per spennellare l’impasto prim di infornare) 1

Ingredienti per la farcitura

  • Prosciutto cotto 400 g
  • Scamorza (provola) 300 g

Preparazione

  1. Sciogliete il lievito nel latte tiepido, inseritelo in una ciotola capiente aggiungete il burro fuso tiepido e le uova sbattute,  miscelate il tutto.

    Aggiungete la farina insieme allo zucchero e il sale e iniziate ad impastare bene il tutto, create un composto omogeneo,formate una palla e fate riposare per due ore.

    Trascorso il tempo di lievitazione ricavate dall’impasto delle palline da 32 grammi.

    Appiattite le palline e mettete al centro gli ingredienti a cubetti e richiudete.

    Ponete le palline in una teglia rotonda imburrata, cominciando a posizionare dal bordo e finendo man mano verso il centro.

    Fate lievitare per un’ora, coperto con pellicola trasparente per alimenti.

    Spennellate con l’uovo sbattuto la superficie del Danubio, infornate in forno preriscaldato a 180° statico per 20/23 minuti.

    Sfornate, fate intiepidire e servite.

Note

Potete conservare il danubio in un sacchetto per alimenti 1/2 giorni. Si può anche congelare cotto o crudo  prima della seconda lievitazione al momento dell’utilizzo scongelate in frigorifero per farlo poi rinvenire a temperatura ambiente.

Senza categoria
Precedente Cheesecake alle Fragole senza cottura Successivo Cannoli di frolla alla crema

Lascia un commento