Crea sito

Pizza bianca

Pizza bianca

La mia passione per la pizza non è un segreto per nessuno … mi piace in tutti i modi … la pizza bianca è quella della mia infanzia … era la merenda per la scuola (rigorosamente farcita con la mortadella), calda, profumata, golosa  …  La pizza bianca che preparano i fornai qui nella zona dove vivo è diversa da quella che mangiavo al mio paese in Abruzzo … qui la chiamano schiacciata ma è la consistenza che è diversa … La schiacciata è molto buona … ma la pizza bianca ha il sapore dei ricordi … Ho cercato a lungo una ricetta per preparare la pizza bianca in casa … ho fatto prove ed esperimenti … purtroppo non sempre soddisfacenti poi nel bellissimo libro di Sara Papa “Pane Dolci & Fantasia” ho trovato la ricetta giusta. E’ bastato un morso per sentirmi di nuovo a casa …

Pizza bianca Cucina vista mare

Ingredienti

Per l’impasto

700 gr di farina 0

400 gr di acqua

200 gr di pasta madre o 20 gr di lievito di birra

30 gr di olio extravergine d’oliva

15 gr di sale

Per la salamoia

80 gr di acqua

80 gr di olio extravergine d’oliva

15 gr di rosmarino

7 gr di sale

Preparare l’impasto: io utilizzo l’impastatrice ma potete procedere anche a mano. Impastare la farina con l’acqua e il lievito di birra o la pasta madre. Dopo pochi minuti di lavorazione, unire l’olio e il sale. (Se impastate a mano: fare la classica fontana con la farina e inserire al centro gli altri ingredienti). Lavorare bene l’impasto per ottenere un bel panetto omogeneo. Sistemare il panetto all’interno di un contenitore, coprirlo con la pellicola e riporlo in frigorifero per 24 ore. Riportare l’impasto a temperatura ambiente, poi rovesciarlo sul piano di lavoro spolverizzato di semola di grano duro e dargli la forma utilizzando i polpastrelli. Sollevare l’impasto delicatamente e stenderlo sulla teglia abbondantemente unta d’olio. Lasciarlo lievitare 5 ore nel forno con la luce accesa. Preparare la salamoia mescolando l’olio con il rosmarino, il sale e l’acqua. Trascorso il tempo di lievitazione distribuire la salamoia sulla pizza in modo omogeneo, premere con i polpastrelli in modo da formare le caratteristiche cavità della pizza bianca e farla lievitare di nuovo per un paio d’ore. Cuocere in forno caldo a 250° (nel mio a 220°) per 20/25 minuti. Appena sfornata spennellare di nuovo la pizza con la salamoia. (Se utilizzate il lievito di birra: 24 ore in frigo per la prima lievitazione, stendere l’impasto nella teglia e far lievitare 30 minuti, distribuire la salamoia e porre a lievitare per 40 minuti). La ricetta originale prevede l’utilizzo della farina 1 se riuscite a procurarvela la vostra pizza bianca sarà ancora più buona! Potete gustarvela da sola o farcirla con la mortadella e se proprio la volete golosa con prosciutto e fichi (quando è stagione)! Se non avete la pasta madre e volete cimentarvi nell’impresa di prepararlo a casa con le vostre mani il procedimento è QUI!

Se vi piacciono le mie ricette seguite la pagina FACEBOOK con un “mi piace” e per non perdere i miei post attivate le notifiche!

Pizza bianca Cucina vista mare

Curiosità

Volete sapere come è nata la pizza bianca? I fornai romani per testare la temperatura del forno infornavano un po’ d’impasto e ne tiravano fuori una semplice e soffice pizza bianca! Chi avrebbe mai detto che la pizza bianca nata quasi per caso avrebbe fatto così tanta strada!

 

2 Risposte a “Pizza bianca”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.