Focaccia Locatelli

La focaccia Locatelli non s’impasta con le mani e neppure in planetaria… bastano una ciotola e un cucchiaio di legno… è di una semplicità tale sia nella preparazione che nei tempi, da sembrare incredibile: non bisogna assolutamente toccare l’impasto con le mani durante la fase di preparazione ed è sufficiente avere a disposizione un’ora di tempo… Il risultato? Una focaccia soffice, saporita, dall’irresistibile profumo, gustosa già da sola ma ancor più buona farcita con salumi e verdure. Perché si chiama focaccia Locatelli? Iniziamo ad impastare la focaccia “senza impasto” che dopo ve lo racconto…

Focaccia Locatelli Cucina vista mare
  • Preparazione: I tempi di riposo + 10 Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 teglia rettangolare 26×37 centimetri
  • Costo: Economico

Ingredienti

Per l'impasto

  • 250 g Farina w 400 (o Manitoba)
  • 250 g Farina 0 (o 00)
  • 225/300 ml Acqua a temperatura ambiente (20°)
  • 1 bustina Lievito di birra secco (o 15 grammi fresco)
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 10 g Sale

Per la salamoia

  • 65 ml Acqua a temperatura ambiente (20°)
  • 65 ml Olio extravergine d'oliva
  • 10 g Sale (o 15 grammi)

Preparazione

  1. Prima di iniziare: tra parentesi nella lista degli ingredienti trovate le indicazioni della ricetta originale che ho modificato utilizzando quello che avevo in dispensa. La quantità di acqua indicata nella ricetta originale è di 225 millilitri ma non sono stati sufficienti ad ottenere un composto morbido al punto da poter essere impastato con un cucchiaio di legno per questo ho aggiunto acqua poca alla volta fino alla consistenza giusta. Procedete gradualmente con l’aggiunta di acqua e avrete il vostro impasto perfetto. Ho corretto la quantità di sale perché per i miei gusti utilizzando quelli indicati nella ricetta originale la focaccia è davvero molto saporita.

  2. In una ciotola mescolare tutti gli ingredienti della salamoia utilizzando una forchetta per ottenere un’emulsione omogenea.

  3. Trasferire le due farine e il sale in una ciotola, versare al centro l’olio extravergine d’oliva, aggiungere il lievito di birra secco (se utilizzate quello fresco dovrete scioglierlo in una parte dell’acqua che vi servirà per impastare) e l’acqua poca alla volta e mescolare utilizzando un cucchiaio di legno fino ad ottenere un composto omogeneo. Ungere la superficie con un pochino di olio extravergine d’oliva e coprire con un canovaccio. Far riposare dieci minuti. Ungere la teglia con l’olio (meglio utilizzare la carta forno) e versarci sopra l’impasto senza stenderlo. Ungerlo ancora con un pochino di olio, coprirlo con un canovaccio e lasciarlo riposare dieci minuti. Trascorso il tempo di riposo utilizzando le mani stendere la focaccia dal centro verso i bordi della teglia senza premere troppo ma delicatamente. Lasciar riposare venti minuti coperta. Con la punta delle dita formare tanti buchetti sulla superficie della focaccia e versarvi sopra la salamoia (vi sembrerà tanta ma non abbiate paura ci serve tutta). Coprire la focaccia e lasciarla lievitare per venti minuti.

  4. Preriscaldare il forno a 220° e cuocere la focaccia Locatelli per 25 minuti o fino a che la superficie sarà bella dorata. Lasciarla intiepidire su una gratella prima di tagliarla e servirla.

Note

Fonte della ricetta: QUI.

La focaccia Locatelli deve il suo nome a Giorgio Locatelli chef proprietario del raffinato ristorante italiano a Londra “Locanda Locatelli”. Ma pare sia stato Federico Turri che si occupa della panificazione nella Locanda ad inventare questa particolare focaccia senza impasto.

Vi aspetto sulla pagina FACEBOOK!

Chi prepara le ricette di Cucina vista mare? Potete leggerlo QUI. Siete curiosi di sapere perché il mio blog si chiama Cucina vista mare? Ve lo racconto QUI.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.