Crea sito

Cornetti con finta sfogliatura

I cornetti con finta sfogliatura sono soffici, profumati alla vaniglia, da gustare a colazione, al naturale o da farcire con confetture, crema pasticcera o nutella… Un morbido impasto di pasta brioche e la finta sfogliatura o “mezza sfogliatura” perfetta per chi non ha molto tempo, per chi non se la sente di dedicarsi alla sfogliatura (QUI trovate i cornetti sfogliati quelli veri… non si sa mai vi venga la voglia di provare). I cornetti con finta sfogliatura li chiamano anche “cornetti otto veli” o delle sfogliette. Certo dire che sono veloci non è proprio esatto visto che ho utilizzato la pasta madre che ha comunque una lunga lievitazione ma vi metto anche il procedimento con il lievito di birra… comunque i cornetti con finta sfogliatura sono molto più semplici dei cornetti sfogliati e sono altrettanto buoni. Allora domani cornetti a colazione?

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni16 cornetti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per l’impasto

  • 300 gFarina 0
  • 200 gFarina Manitoba
  • 250 mlLatte
  • 1Uovo
  • 135 gZucchero
  • 150 gPasta madre (o 15 grammi lievito di birra fresco)
  • 30 gBurro morbido a pezzetti
  • 3 cucchiainiEstratto di vaniglia (o i semi di mezza bacca)

Per la sfogliatura

  • 50 gBurro fuso

Per decorare

  • q.b.Latte (per spennellare)
  • q.b.Granella di zuccchero

Preparazione

Preparare l’impasto

  1. Cornetti con finta sfogliatura Cucina vista mare

    Nella ciotola dell’impastatrice inserire il latte a temperatura ambiente, la pasta madre rinfrescata e lasciata riposare a temperatura ambiente per un paio d’ore e iniziare a lavorare. Aggiungere poi l’uovo sbattuto, la vaniglia e proseguire a impastare. Unire lo zucchero e le farine e lasciar incordare l’impasto intorno al gancio poi aggiungere il burro morbido un pezzettino alla volta. Quando l’impasto sarà ben amalgamato trasferirlo in una ciotola leggermente infarinata, coprirlo e lasciarlo lievitare fino al raddoppio.

Per la sfogliatura

  1. Trascorso il tempo di riposo dividere l’impasto in otto parti formando delle palline del peso di 130 grammi ciascuna. Stendere ogni pallina cercando di ottenere un cerchio. Spennellare ogni cerchio con il burro fuso e sovrapporli uno sull’altro. L’ultimo cerchio non va spennellato sull’esterno. Con il mattarello stendere la piccola “torretta” di cerchi in un cerchio più grande. Dividere il cerchio in sedici spicchi e arrotolare ogni spicchio dal lato più ampio fino alla punta. Posizionare i cornetti ottenuti su due teglie rivestite di carta forno e lasciarli lievitare fino al raddoppio.

Cottura

  1. Preriscaldare il forno a 160° e prima di infornare spennellare i cornetti con un po’ di latte e decorarli con la granella di zucchero (io li preferisco senza perciò ho saltato questo passaggio). Cuocere 30 minuti e lasciar raffreddare i cornetti su una gratella prima di servirli.

Note

Al tempo necessario alla preparazione vanno aggiunti i tempi di lievitazione che trovate indicati in ricetta. Se preferite utilizzare il lievito di birra sarà necessario preparare un lievitino: in una ciotola mescolare quattro cucchiai di latte e farina quanto basta a formare una pastella morbida, aggiungere anche il lievito di birra, mescolare bene tutto, coprire con la pellicola e lasciar lievitare per un’ora. Poi procedere come da ricetta aggiungendo il lievitino all’impasto al posto della pasta madre. Se la ricetta vi è piaciuta vi aspetto sulla pagina FACEBOOK e per non perderei miei post attivate le notifiche! Se preferite su INSTAGRAM trovate la galleria con le mie foto. Vi aspetto con tante idee per la vostra tavola!

4,4 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Cornetti con finta sfogliatura”

  1. i tempi di levitazione, 4 ore e poi pieghe altre 4/5 ore per spennellare di burro e impacchettare gli otto dischi e arrotolare le brioches , altre 12 ore prima di infornare.

    1. Stiamo parlando di lievitazione con la pasta madre e se abitualmente la utilizza credo conosca perfettamente i tempi necessari. Inoltre la lievitazione con la pasta madre è influenzata da vari fattori per esempio la temperatura esterna. Se la temperatura ambiente è sotto i venti gradi la pasta madre impiega più tempo per fare il suo lavoro. I “lieviti” sono molto suscettibili e soprattutto sono freddolosi. Io ho impiegato in totale otto ore. Oggi molti forni moderni hanno la funzione “cella di lievitazione” che permette di velocizzare ma i tempi di questa ricetta non sono calcolati su questa base io non ho la possibilità di utilizzare una cella di lievitazione. Sono semplicemente indicati al raddoppio perché ripeto dipende tutto dalla propria pasta madre e dalla temperatura dell’ambiente. Ma se proprio si ha fretta basta semplicemente utilizzare il lievito di birra. In due ore l’impasto lievita poi un’altra oretta dopo la messa in forma e i cornetti sono pronti in poco più di tre ore. Per gli appassionati di pasta madre però non è esattamente la stessa cosa…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.