Paella alla Valenciana

La paella alla valenciana è un tipico piatto unico di origine spagnola, in questo caso della città di Valencia. Famosissimo in tutto il mondo grazie alla sua bontà, ha diverse varianti, quella a base di solo pesce, a base di sola carne o a base di sole verdure.

L’ingrediente principale è il riso, perfetto il vialone nano o il parboiled, che non scuociono, in modo da non trasformare la paella in un banale risotto.

L’altro ingrediente fondamentale che dona alla paella il suo caratteristico colore giallo è lo zafferano, usato in pistilli o in polvere, esalta i sapori di tutti gli ingredienti che andrete ad aggiungere alla vostra paella.

La cottura della paella viene effettuata proprio in una larga padella dal fondo spesso, la classica PAELLA (o paellera). Se non doveste avete a disposizione la padella adatta, potete utilizzare un’altra comune padella, a patto che riesca a contenere tutti gli ingredienti che andrete a cuocere! 😉

Vediamo come preparare questo delizioso piatto.

  • Preparazione: 40 Minuti
  • Cottura: 90 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 6 porzioni
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 500 g Riso vialone nano
  • 1 Peperone giallo
  • 1 Peperone rosso
  • 1 Cipolle
  • 2 spicchi Aglio
  • 200 g Pisellini
  • 600 g Pollo in pezzi
  • 200 g Lombo di maiale
  • 400 g Vongole
  • 12 Gamberoni
  • 2 bustine Zafferano
  • 1,5 l Brodo di carne
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale
  • q.b. Paprika dolce
  • q.b. Peperoncino
  • q.b. Pepe

Preparazione

  1. Per preparare la paella alla valenciana dovete per prima cosa preparare le verdure: lavate i peperoni e metteteli in forno pre-riscaldato a 200 gradi a cuocere per una ventina di minuti.

    Una volta che sulla superficie si saranno formate le bollicine, potete tirarli fuori e, una volta intiepiditi, eliminare la buccia. Dopodiché tagliateli a tocchetti e teneteli da parte.

    Nella “paella” preparate il soffritto affettando sottilmente la cipolla e lo spicchio d’aglio, aggiungete un filo d’olio e fate imbiondire. Versate i peperoni e i piselli e fate cuocere per alcuni minuti.

    In un’altra padella, versate un filo d’olio e cuocete i pezzi di pollo, rosolateli bene parte per parte per una decina di minuti, quindi scolateli dall’olio e metteteli da parte. Nella stessa padella dove avete cotto il pollo, versate il lombo del maiale tagliato a tocchetti, e fatelo rosolare per altri 10 minuti.

    Scolate dal liquido di cottura e mettetelo insieme al pollo da parte.

    Sempre nella stessa padella, mettete le vongole ad aprirsi, e una volta che si saranno aperte, svuotatene alcune, mentre altre tenetele col guscio per decorazione.

    Per ultimi, mantenendo sempre nella stessa padella, mettete a cuocere i gamberoni, fintanto che cambieranno colore,  e una volta che tutti gli ingredienti saranno pronti, lasciateli da parte al caldo.

    Proseguite con la cottura nella paella, dove avevamo lasciato i nostri peperoni e i piselli. Aggiungete ora il riso, e cuocetelo, versando poco per volta tutto il brodo di carne, aromatizzate con la paprika, unite lo zafferano, dopodiché pepate e salate a piacere.

    Lasciate cuocere il riso per 15 minuti e successivamente, incominciate ad aggiungere gli ingredienti che avevate tenuto da parte: prima il pollo, poi il maiale, le vongole e per ultimi i gamberoni.

    Una volta terminata la cottura sui fuochi, coprite la paella con un foglio di alluminio, e infornate a 180 gradi per 15 minuti.

    Trascorso questo tempo, sfornate e servite direttamente la paella alla valenciana in tavola! Vedrete che successone!

    Buon appetito, Nenè

     

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Una risposta a “Paella alla Valenciana”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.