Crea sito

Insalata di farro alla Garfagnana

Insalata di farro alla Garfagnana un piatto davvero semplice e di origine umile, davvero gustoso e perfetto come piatto unico durante la stagione estiva.
IL farro è un cereale dall’alto potere saziante, quindi, con un bel piatto di questa insalata di farro, riuscirete a resistere da pranzo a cena.
Questa insalata di farro alla Garfagnana porta questo nome proprio perchè è originaria della zona della Garfagnana in Toscana, dove l’ho mangiata per la prima volta! E come saprete, in Toscana amano insaporire i loro piatti con gusti forti e decisi, che però voi, se replicherete il piatto, potrete anche omettere!
Leggete di seguito la ricetta! E se volete restare sempre aggiornati sulle mie ricette, potete seguirmi sulla pagina FACEBOOK cliccando QUI.
Mi trovate anche su INSTAGRAM, cliccando QUI.

Insalata di farro alla garfagnana
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 250 gfarro
  • 300 gpomodorini ciliegino
  • 1cipollotti rossi
  • 2 spicchiaglio
  • 5 fogliebasilico (o prezzemolo)
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • q.b.pepe

Preparazione

  1. Per preparare l’insalata di farro alla Garfagnana dovete per prima cosa cuocere il farro.

    Io ho scelto quello rapido che si trova nelle buste, che cuoce in circa 10 minuti, in modo da velocizzare la ricetta. Nel caso voi aveste il classico, sciacquatelo sotto acqua corrente, versatelo in una pentola, copritelo fino a due dita sopra la sua superficie di acqua fredda, mescolate e mettete sul fuoco. Cuoce in circa 30 minuti.

  2. Mentre il farro cuoce, prendete una ciotola capiente e versate all’interno abbondante olio extravergine d’oliva assieme ai due spicchi d’aglio tritati e alle foglie di basilico (o prezzemolo) spezzettate.

    Lavate sotto acqua corrente i pomodorini, tagliateli a metà ed uniteli nella ciotola.

    Pulite il cipollotto, affettatelo molto sottilmente ed unitelo nella ciotola assieme agli altri ingredienti.

  3. Date una bella mescolata, e tenete da parte fintanto che il farro non sarà cotto.

    Non appena il farro risulterà morbido ma al dente, scolatelo, sciacquatelo sotto acqua corrente fredda per fermarne la cottura, e dopodichè trasferitelo nella ciotola con gli altri ingredienti.

    Unite ulteriore olio, se necessario, e una bella presa di sale.

    Infine, grattate un po’ di pepe con il macinino e servite in tavola.

CONSERVAZIONE

  1. Conservate l’insalata di farro alla Garfagnana in frigo, chiusa in un contenitore ermetico per alimenti, fino ad un massimo di 4 giorni.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.