Crea sito

Cucina Regionale Siciliana: Sarde a Beccaficu

logo_cibo_e_regioni3
Carissimi amici una buona serata a tutti!! Da oggi una novità: facciamo parte anche noi della rubrica della Cucina Regionale!!!! Ringraziamo tantissimo Babi e Renata, due bravissime cuoche nonché nostre amiche virtuali per averci chiesto di rappresentare la Sicilia con delle ricette tipiche. Dunque come nostra prima ricetta vi presentiamo le Sarde a Beccaficu, inizialmente volevo proporre le Sarde alla Catanese ma appena ho detto alla pescivendola di fiducia la ricetta che volevo fare la risposta è stata “ma picchì tu si catanisi?” (ma perché tu sei di Catania?), ovviamente la risposta era No quindi mi ha detto “ allura picchì non fai i sardi a beccaficu che su rò paisi?” (perché non fai le Sarde a Beccaficu che sono tipiche del nostro paese?”) — qua servirebbe google traduttore mi sa ahah—, mi ha spiegato come si fanno secondo la ricetta della sua bisnonna, cioè ai tempi di quando si andava ancora girando con l’asinello, ed eccole qua tutte per voi! Un piatto povero, ricco di sapore e super economico! Ma per la Rubrica Regionale non ci siamo solo noi, ecco infatti tutte le altre blogger con le loro ricette per le loro regione di appartenenza, un bacio a tutte ragazze, continuiamo questa gustosa avventura insieme!:
CALABRIA: Turtera i spatula di Rosa ed Io
CAMPANIA: Polpo alla Luciana di Le ricette di Tina
TOSCANA: Baccalà lesso di Non Solo Piccante
LOMBARDIA: Risotto al pesce persico di L’Angolo Cottura di Babi
TRENTINO ALTO ADIGE: Trota en saor con spiedino croccante alle sarde e polpettine di lavarello di A Fiamma Dolce 
VENETO: Baccalà alla Vicentina di Semplicemente Buono
FRIULI VENEZIA GIULIA: Scampi alla Busara di Nuvole di Farina 
SARDE A BECCAFICU:
sarde a beccaficu ricetta siciliana (35)
Ingredienti:
– 500 g di sarde fresche
– Mollica di pane duro
– 1 mazzetto di prezzemolo
– 2 uova
– Farina q.b.
– Pan grattato q.b.
– Olio per friggere
– Un pizzico di sale
– Olio per friggere
– Pecorino siciliano q.b.
PREPARAZIONE:
Prendete le vostre sarde, squamatele con un coltello, afferrate la testa ed apritele di pancia (usando le mani), privatele della lisca centrale facendo un po’ di pressione con le dita per aiutarvi. Eliminate anche la pinna caudale e la coda se le sarde sono di piccole dimensioni. Lavatele per bene sotto l’acqua corrente fredda così da eliminare tutti i residui interni ed eventuali lische. Per facilitare questa operazione ho realizzato un video sulla pulitura della Sarde , ringrazio mia sorella per il montaggio e mia zia per averle pulite!!
 sarde a beccaficu ricetta siciliana (2)

Prendete la mollica di pane duro, bagnatela con dell’acqua e strizzatela per bene, fatela a pezzettini e mettetela dentro una ciotola. Versateci il prezzemolo, 1 uovo ed il formaggio. Mescolate per bene.
sarde a beccaficu ricetta siciliana (7)
Prendete le vostre sarde aperte ed al centro di ognuna di esse ponetegli al centro una strisciolina del condimento fatto.
sarde a beccaficu ricetta siciliana (8)
Se avete delle sarde piuttosto grandi piegatele su se stesse lateralmente facendo pressione affinché il condimento si sparga per bene ed esce fuori quello di troppo, se invece avete delle sarde piccole ponetele tipo sandwich facendo sempre pressione per far uscire il condimento di troppo.
sarde a beccaficu ricetta siciliana (12)
Adesso prendete le vostre sarde condite e passatele prima nella farina, poi nell’uovo sbattuto con pochissimo sale, ed infine nel pan grattato. Pero ognuno di questi passaggi fate sempre pressione nelle sarde così da farle rimanere chiuse.
sarde a beccaficu ricetta siciliana (16) sarde a beccaficu ricetta siciliana (17) sarde a beccaficu ricetta siciliana (23)
Prendete abbondante olio per friggete e mettetelo in una padella, quando sarà arrivato ad essere bollente, non caldo ma veramente bollente!, immergetevi le vostre sarde il tempo che diventino dorate da entrambi i lati.
sarde a beccaficu ricetta siciliana (27)
Scolatele per bene, servitele su un piatto (io ne ho usato uno di ceramica di Caltagirone), decorate con un mezzo limone ed irrogatele di succo dell’altra metà del limone. Da mangiare sia calde che fredde anche con le mani! Buon Appetito!!
sarde a beccaficu ricetta siciliana (33)
sarde a beccaficu ricetta siciliana

39 Risposte a “Cucina Regionale Siciliana: Sarde a Beccaficu”

  1. Oh Rumi…avevo una collega Siciliana…e quando le cucinava suonavano le campane!!!UN PIATTO STREPITOSO!!!! Quando ho letto la tua ricetta volevo correre da te…..GRAZIE MILLE per la condivisione (a me molto utile le rifarò subito!!!!!!) e della tua partecipazione…è un vero piacere averti con noi!!!!!Ti abbraccio forte e ancora GRAZIE!!!!!

  2. Ottima ricetta, post divertente e utilissimo. Anche il video, sei troppo avanti! Grazie cara un prezioso contributo. A presto, Babi

  3. Che bella ricetta! Queste sarde sono davvero golose!
    E che dire della tua spiegazione? Perfetta!
    Grazie, a presto
    Elisa e Laura

  4. Che divertente il tuo racconto… viva il patriottismo di paese allora!!! Ma anch'io ti avrei suggerito la stessa cosa della tua pescivendola… 🙂
    Davvero un ottimo piatto. Bravissima!!!

  5. Ahah grazie Renata!! ma nemmeno la tua ricetta scherza! Ci credi che io invece non le avevo mai mangiate? La prima volta che le ho fatte e la prima volta che le ho mangiate (di sicuro non l'ultima però). Grazie di cuore a voi invece!! bacioni e buon week end!!

  6. Ahahah, si tro troppo avanti (ahahah). Grazie a te babi non solo per i complimenti ma anche per avermi reso partecipe di questa bellissima avventura culinaria!

  7. Grazie Stefania!! si grazie lei per la ricetta di questo piatto! Mi sa che domani la vado a ringraziare comprando dell'altro pesce! ahah un bacione!

  8. Eh si divertente, dovevi vedere a me in mezzo al bancone del pesce a prendere appunti mentre la negoziante spiegava, là si che ridevi! Per certe ricette si, viva il patriottismo! Grazie mille Ilaria!! Bacionii

  9. Uno dei piatti più rappresentativi dell'Italia, a mio parere anche uno dei più buoni, sono felice che ti sia unita all'iniziativa di Babi e Renata, così ci gusteremo le meravigliose ricette siciliane!!!
    Ciao, Sara

  10. da buona siciliana io adoro le sarde al beccaficu…un po' camurusse da pulire ma il risultato merita lo sforzo…una ricetta da leccarsi i baffi!

  11. quindi sei siciliana!!ma lo sai che, non so perchè, ma ero convinta che fossi emiliana? eheheh…io non amo molto i fritti, nonostante ciò riconosco che è un buon piatto e…fritto benissimo!!! bravissima mia cara amica sicula

  12. Ma grazie mille Sara! Sei davevro gentilissima, anche noi siamo super felici di far parte di questa iniziativa, speriamo di poter offrire sempre ricette gustose! Un bacio ed ancora grazie!

  13. Eh cara Tina hai ragione, sono davvero camuruse da pulire (fortuna che io avevo mia zia che ha fatto il lavoro sporco per me) però sono buonissime! alla fine ne vale davvero la pena. Grazie per essere passata!

  14. Bè Erika per metà ci hai preso, ho vissuto in emilia per un pò! Il fritto solitamente cerco anche io di evitarlo ma qando ci vuole ci vuole! Davvero grazie mille! un bacione!!

  15. Io per questo piatto potrei uccidere la mia amica siciliana lo prepara apposta per me ed è da svenimento! Favolose le tue mi sa che provo a prepararmele! Baci

  16. Ahahahah mi fai morire! Si sono buonissime ci credo che uccideresti per mangiarle! Davvero gentilissima Ely! prova a farle e fammi sapere che ne pensi! bacioni!

  17. Ma grazie mille Maria!! Si per fortuna stiamo crescendo sempre di più, speriamo di arrivare ad avere tutte le Regioni d'Italia con noi! Grazie infinite!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.