Caldarroste al forno, ricetta autunnale facile e veloce

Le caldarroste al forno, una ricetta autunnale facile e veloce, perfette da mangiare caldissime in compagnia dei nostri cari o amici.

Le caldarroste al forno una versione alternativa alle classiche caldarroste fatte sul gas con l’apposita pentola forata, il risultato è ottimo anche al forno… voi quale preferite?

Le castagne non contengono glutine per cui sono ideali per i celiaci o le persone intolleranti al glutine, sono molto digeribili e consigliate in caso di anemia e inappetenza, sono ricche di fibre, di potassio, magnesio e sodio e vitamine.

Sono molto caloriche infatti 100 grammi di castagne bollite hanno 130 calorie, le caldarroste 190 e quelle secche 290.

Questa ricetta è indicata anche per la dieta a punti WW, 5 castagne apportano 1 PP.

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    5 + ammollo minuti
  • Cottura:
    25/30 minuti
  • Porzioni:
    6/8 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Castagne fresche 1 kg

Preparazione

  1. Prendete le castagne, lavatele bene e praticate un taglio orizzontale, noi abbiamo utilizzato l’attrezzo apposito per fare questa operazione (in vendita nei supermercati, negozi casalinghi oppure su internet) se ne siete sprovvisti potete fare l’incisione con un coltellino.

    Mettete le castagne dentro una capiente ciotola, copritela con l’acqua e tenetele in ammollo per 2 ore circa, questa operazione serve per renderle più facile da sbucciare una volta cotte.

  2. Trascorse le due ore scolate le castagne dall’acqua e asciugatele bene,

    Prendete una teglia da forno, rivestitela con carta forno e adagiate le castagne sopra la carta, con il taglio rivolto verso l’alto.

    Fate scaldare il forno a 180°, modalità statica e quando è caldo fate cuocere le castagne per 25/30 minuti, in base alla grandezza, giratele un paio di volte e fate una prova assaggio per vedere se aumentare ancora di qualche minuto la cottura.

  3. Appena cotte mettete le caldarroste al forno in un sacchetto di carta del pane, fatele riposare per una decina di minuti e poi sono pronte per essere mangiate… che buone…una tira l’altra!

Note

Precedente Biscotti alla farina di mais e agave, ricetta facile e veloce Successivo Girelle di sfoglia con crema pasticcera e amarene

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.