polpo bollito morbido ( fresco o surgelato)

Il polpo bollito morbido (fresco o surgelato) è la base per molti piatti deliziosi, leggeri e perfetti non solo come secondo piatto, ma anche come antipasto. Prepararlo è molto semplice, ma bisogna avere qualche piccola accortezza per non renderlo gommoso quindi difficile da preparare. Io lo preparo aromatizzando l’acqua di cottura con dell’alloro, ma va benissimo anche il sedano o il prezzemolo. Non ci resta che metterci al lavoro e preparare insieme il polpo bollito morbido ( fresco o surgelato).

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1polpo (circa 1 kg)
  • q.b.sale
  • 4 fogliealloro

Preparazione

  1. Per lessare il polpo dobbiamo prima pulirlo se è fresco. Dobbiamo togliere gli occhi e quella specie di becco. Sciacquiamolo con abbondante acqua fredda.

  2. Riempiamo una capiente pentola con acqua e mettiamola sul fuoco. Quando l’acqua arriva a bollore uniamo un po’ di sale e l’alloro ben lavato. Prendendo il polpo per la testa immergiamo i tentacoli 3 volte nell’acqua bollente. Questo farà in modo che si arriccino . Mettiamo il polpo nell’acqua , copriamo con un coperchio e lasciamo bollire per circa 30-40 minuti. Con una forchetta proviamo a sentire se è ben morbido, altrimenti proseguiamo la cottura. Una volta cotto spegniamo il fuoco, ma lasciamo il polpo raffreddare nell’acqua di cottura. Questo le renderà morbidissimo.

  3. Se abbiamo dei polpi surgelati invece priviamoli della confezione e mettiamoli ancora congelati in acqua fredda dove abbiamo messo le foglie di alloro e un po’ di sale. Quando l’acqua prenderà il bollore contiamo lo stesso tempo di un polpo fresco. Ovviamente con polpi più piccoli il tempo verrà ridotto. Facciamo la prova della forchetta per essere scuri della cottura perfetta. Anche in questo caso lasciamo raffreddare il polpo nella sua acqua.

  4. Una volta raffreddato togliamo il polpo dall’acqua, tagliamolo a tocchetti e serviamo a seconda dei nostri gusti.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.