Crea sito

Gnocchi con cuore di gorgonzola

Diciamocelo pure, chi non ama gli gnocchi? Io li adoro da sempre, tanto che da piccola (e anche adesso mentre li preparo) li mangiavo anche crudi :D. Ora, poi, che è uno dei pochi primi piatti che mio figlio Tommaso mangia con gusto, li preparo molto spesso, e devo dire che mi danno sempre una grandissima soddisfazione. Anche perchè sono molto facili e, una volta lessate le patate, anche molto veloci da preparare.
Poco tempo fa ho voluto provare a farli anche ripieni e ho creato questi gnocchi con cuore di gorgonzola, con speck, burro e salvia. Se aveste visto la mia faccia e quella del mio compagno quando li abbiamo assaggiati per la prima volta, capireste meglio cosa intendo dicendovi che sono SPAZIALI!
La preparazione è quella dei classici gnocchi, a cui si aggiunge solamente la fase di riempimento con il gorgonzola. Se amate questo formaggio, dovete ASSOLUTAMENTE provarli! Iniziate con me?

Gnocchi con cuore di gorgonzola
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti

Per gli gnocchi con cuore di gorgonzola

  • 500 gpatate (peso da sbucciate)
  • 100 gfarina 00 (va bene fino a 150g)
  • q.b.sale
  • 100 ggorgonzola (dolce o piccante)

Per il condimento

  • 100 gspeck (a cubetti )
  • q.b.burro
  • q.b.salvia

Preparazione degli gnocchi con cuore di gorgonzola

  1. Gnocchi con cuore di gorgonzola

    1. Per prima cosa pelate bene le patate, tagliatele a pezzi grandi e lessatele in acqua bollente salata. Ci vorranno circa 30 minuti, controllate con una forchetta che siano tutte morbide. Mettetele in una ciotola e schiacciatele bene con uno schiacciapatate (o una forchetta) e salatele.

    N.B. Io prima di lessarle le sbuccio sempre, per eliminare da subito eventuali parti nere che, se tolte dopo, andrebbero a far variare il peso reale delle patate.

  2. Gnocchi con cuore di gorgonzola

    2. Mettete le patate sulla spianatoia per farle raffreddare ulteriormente.

    Da quando saranno leggermente tiepide potrete iniziare ad aggiungere, poca alla volta, la farina e incorporarla inizialmente con una forchetta, poi con le mani.

    Aggiungete farina fino a quando l’impasto non vi rimarrà più appiccicato tra le mani e con un tarocco (o forchetta) recuperate la farina e le patate rimaste attaccate alla spianatoia.

  3. Gnocchi con cuore di gorgonzola

    3. Infarinate leggermente la spianatoia, tagliate in parti il panetto e con queste formate delle ‘bisce’ abbastanza grosse (perchè gli gnocchi ripieni dovranno essere grandi circa come delle noci).

    Tagliate poi le bisce a pezzetti, lunghi circa 3 cm.

  4. 4. Prendete un pezzetto alla volta e schiacciatelo delicatamente con le dita (mettete sempre un pochino di farina sotto) e mettete al centro circa metà cucchiaino di gorgonzola.

  5. 5. Chiudete su se stesso lo gnocco come in foto.

  6. 6. Rotolando tra le mani lo gnocco, formate una pallina. Come anticipavo, i vostri gnocchi con cuore di gorgonzola dovranno circa essere grandi come una noce. Controllate bene che non siano rimaste crepe da cui poi in cottura uscirebbe il gorgonzola.

  7. Gnocchi con cuore di gorgonzola

    7. Fate bollire acqua salata in una pentola capiente, mentre in una padella antiaderente preparate il condimento con burro, salvia e lo speck; scaldate a fiamma bassa per un paio di minuti. Quando l’acqua per gli gnocchi bolle, buttateli uno alla volta nella pentola.

  8. 8. Quando gli gnocchi verranno a galla, scolateli uno alla volta con una schiumarola e metteteli nella padella con il condimento. Mescolate, sempre molto delicatamente, con un cucchiaio di legno.

  9. 9. Impiattate e serviteli belli caldi mi raccomando 🙂

Consigli e varianti

Potete ovviamente condire a vostro piacere gli gnocchi con cuore di gorgonzola. Io vi ho suggerito un abbinamento che personalmente mi piace tantissimo. Potete anche semplicemente condirli con solo burro e salvia.

Gli gnocchi ripieni possono anche essere congelati; dovrete riporli nel freezer su un vassoio, attendere una mezz’oretta e poi per occupare meno spazio potete trasferirli all’interno di un sacchetto per alimenti. Potete cuocerli direttamente da congelati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.