Torta SUSANNA senza GLUTINE

Torta SUSANNA senza GLUTINE

Torta SUSANNA senza GLUTINE

La torta Susanna è una torta originaria di Parma, chiamata da sempre torta anche se in realtà si tratta di una crostata molto golosa, formata da un guscio di pasta frolla, una farcia di crema di ricotta ricoperta da un delizioso strato di cioccolato fondente.

Visto che la pasta frolla normale ormai la sanno fare praticamente tutti la versione di oggi prevede una frolla senza glutine per fornire una versione golosa adatta anche a chi soffre di questa intolleranza, per le dosi della frolla normale seguite la nota in fondo alla ricetta.

Allontanandosi dalla città di Parma però i miei amici genovesi concorderanno con me che ricorda tanto la famosissima “Torta Olly” della Pasticceria Star, della quale non si sa la ricetta perché segreta.

In ogni caso che vogliate chiamarla SUSANNA oppure OLLY poco importa, è una torta con pochi ingredienti, semplice nella sua preparazione ma dal risultato godurioso assicurato.

È una torta da credenza, di quelle che facevano le nonne e per la quale ogni famiglia custodisce una ricetta che tramanda di generazione in generazione: golosa ed irresistibile, da offrire a merenda o a fine pasto, pronta a sorprendere anche il più ghiotto dei vostri ospiti.

ps per le mie amiche blogger: la foto è terribile……credo risalga al 2014, è solo che ogni volta che la rifaccio la mangiano prima che io riesca a fotografarla!!!!

#glutenfree #senzaglutine #celiachia #dolcipertutti

Torta SUSANNA senza GLUTINE

  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Porzioni6/8 PERSONE
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

per la frolla senza glutine

  • 100 gfarina di riso
  • 60 golio di semi di girasole
  • 100 gzucchero
  • 1 guovo
  • 100 gfecola di patate
  • 50 gamido di mais (maizena)
  • 8 glievito in polvere per dolci (1/2 bustina)

per la crema di ricotta

  • 450 gricotta
  • 100 gzucchero a velo
  • 3tuorli
  • 1 cucchiaioestratto di vaniglia
  • 1 cucchiaioamido di mais (maizena) (facoltativo vd nota in fondo ricetta)

per la ganache

  • 150 gcioccolato fondente
  • 80 mlpanna fresca liquida

Preparazione

preparazione frolla

  1. Mettete in una ciotola la farina di riso, l’amido di mais, la fecola di patate ed il lievito.

    In un’altra invece mescolate l’uovo con lo zucchero, poi aggiungete l’olio di semi e mescolate ancora.

  2. A questo punto iniziate ad incorporare le farine al composto di uova.

    Non appena l’impasto diventerà più compatto trasferitelo su una spianatoia e lavoratelo a mano fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.

  3. La frolla senza glutine è pronta per essere utilizzata

preparazione crema di ricotta

  1. In una ciotola mescolate la ricotta e lo zucchero con una frusta a mano.

    Poi aggiungete l’amido di mais, la vaniglia ed i tuorli e continuate a mescolare fino ad ottenere un composto liscio e senza grumi.

    La crema di ricotta è pronta, riponetela in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

composizione crostata

  1. Riprendete la frolla e stendetela con un mattarello dello spessore di circa 3-4 mm.

    Ricoprite una teglia di diametro 22 cm. facendo ben aderire i bordi e bucando con una forchetta il fondo affinchè non gonfi in cottura.

  2. Versate all’interno la crema di ricotta, stendendola uniformemente e cercando di livellarla con l’ausilio di una spatola.

cottura

  1. Cuocete in forno statico a 180 gradi per circa 30-35 minuti.

    I tempi di cottura sono indicativi e dipendono dal tipo di forno. Verificate controllando la frolla che deve risultare leggermente dorata.

  2. Una volta cotta sfornatela e fatela completamente raffreddare prima di procedere con la copertura.

copertura

  1. Scaldate la panna fino a poco prima dell’ebollizione poi togliete dal fuoco e versate il cioccolato, tagliato a pezzi e, mescolate velocemente fino a raggiungere una consistenza liscia e setosa.

    Riprendete la torta che ormai si sarà raffreddata, versateci sopra la ganache di cioccolato uniformemente infine fatela riposare per almeno 30 minuti affinchè la cioccolata si solidifichi prima di servirla.

CONSIGLI

Per preparare la torta SUSANNA con la base di frolla tradizionale seguite leggete il mio articolo con tutte le dosi ed i consigli per una Pasta frolla ricetta base infallibile

Potete aromatizzare la pasta frolla anche con un po’ di scorza di vanillina.

La ganache è stata fatta utilizzando il cioccolato fondente, ma, se amate un gusto più dolce, potete anche sostituirlo con quello al latte o al gianduia. Fate attenzione nel caso di cioccolata diversa da quella fondente che sull’etichetta sia presente il simbolo senza glutine.

Per non discostarsi troppo dalla tradizione, ma allo stesso tempo dare una marcia in più alla crema di ricotta potete arricchirla con del cioccolato fondente tritato finemente.

Nella crema di ricotta ho aggiunto un cucchiaio di maizena rispetto alla ricetta originale perchè ho provato altre volte questa torta e secondo me altrimenti il ripieno rimane troppo morbido.

CONSERVAZIONE

Una volta pronta la torta SUSANNA, vista la presenza della ricotta, deve essere conservata in frigorifero per al massimo 3/4 giorni dentro un contenitore ermetico o coperta con pellicola trasparente.

Segui A Tavola con Tea su Instagram cliccando il seguente link https://www.instagram.com/atavolacontea_/?hl=it

Per consultare altre ricette torna alla home page cliccando qui https://blog.giallozafferano.it/atavolacontea/

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

13 Risposte a “Torta SUSANNA senza GLUTINE”

  1. Ciao, avendo avuto modo di assaggiare diverse volte la torta Holly della pasticceria Star di Genova, volevo segnalarti che lo strato bianco tra il cioccolato e la frolla era decisamente inferiore in altezza, circa 1/4 del cioccolato. proprio uno strato minimo.
    comunque complimenti

    1. Grazie per il tuo commento! Si anche io ricordo che lo strato era più sottile ma dopo vari tentativi a me ed alla mia famiglia è piaciuta di più questa versione diciamo “più ricca” di crema. Ovviamente lasciando inalterate le dosi per fare la crema di riso poi ti puoi regolare tu per lo spessore. Considera comunque che cuocendo si alza di livello. Buona giornata ed a presto! Mandami una foto se la fai mi farebbe molto piacere magari pubblicarla.

    1. Wow che onore la mitica Star in persona che commenta la mia ricetta!!! Mi rallegro della vostra prossima apertura! Non vedo l’ora!

      1. Ciao ci hanno segnalato la ricetta, innanzitutto ti ringraziamo personalmente, per ovvi motivi non possiamo dare la ricetta originale ma hai sicuramente ricreato un ottima Olly 🙂

        Siamo tornate con la passione di sempre ed i nostri classici tra cui la sopra citata Olly.

        Ancora grazie e complimenti per il blog da Paola e Olivia

        1. Grazie mille per i complimenti particolarmente apprezzati se fatti da due esperte come voi. Sono felicissima della vostra riapertura, vi verrò a trovare prestissimo!

  2. Ciao, ottima la ricetta. Secondo me lo strato di cioccolato della torta originale è fatto di budino al cioccolato fondente. Ho provato a farla in questo modo e mi sembra più simile all’originale.

    1. grazie mille! Anche io ho fatto mille tentativi prima di raggiungere quello che a mio gusto assomigliava di più alla ricetta originale, è giusto sperimentare e soprattutto “assecondare” i propri gusti! Proverò molto volentieri la tua versione con budino al cioccolato.

      1. Ciao! Ho provato ad utilizzare il budino come mi hai suggerito mettendone un piccolo strato (non saprei quantificarti quanto perché l’ho messo ad occhio), la consistenza però a mio parere è risultata troppo morbida, mentre con la copertura risulta più compatta e facile da tagliare ed impiattare. In ogni caso il gusto era ottimo. Grazie per il consiglio.

  3. Ciao,
    io ho usato la ricetta di budino al cioccolato fondente con panna e fragole che ho trovato sul blog giallo zafferano, ovviamente senza panna e fragole . Ho dimezzato le dosi. Il risultato è molto simile a quello della torta della Star di Genova, che non è una ganache croccante ma morbida e allo stesso tempo compatta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.