Profiterol al cioccolato

Ve lo devo proprio confessare, il più grosso ostacolo che ho incontrato per poter scrivere questo articolo non è stato preparare la ricetta, né fotografare il piatto finito ma … capire come cavolo si scrive profiterol o profiteroles o profiterol o profiterole …boh mistero, io non l’ho capito ancora adesso!!!! In ogni caso avete sicuramente capito di cosa sto parlando: una fantastica montagna di bignè riempiti di crema e ricoperti di una glassa al cioccolato. La farcitura può variare, che sia crema pasticcera, crema chantilly o semplicemente panna montata il risultato è comunque strepitoso!
E io che avevo deciso di mangiare un po’ più sano finite le feste ho abbandonato tutti i miei buoni propositi e non ho resistito a prepararli. A dire il vero pensavo fossero difficilissimi da fare, avevo letto la ricetta del grande Igino Massari, che in quanto maestro di pasticceria è estremamente tecnico e mi ero un pochino demoralizzata, poi però sbirciando in vari libri di cucina che ormai invadono la mia casa ho trovato una versione più alla mia portata e mi sono detta: una ricetta va testata prima di trarre conclusioni e poi diciamocela tutta non potevo resistere alla tentazione di prepararli!
Il risultato è stato veramente goloso e ne è venuto fuori un dolce letteralmente da sballo!!!! Beh a questo punto direi che la “dieta” la iniziamo lunedì!!!!
PS io per tutta la ricetta li chiamerò Profiterol…..sappiatelo!

  • Preparazione: 60 Minuti
  • Cottura: 40 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 6 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

Per i bignè

  • 125 g Farina 00
  • 125 g Acqua
  • 50 g Burro
  • 3 Uova (medie a temperatura ambiente)
  • 1 pizzico Sale

Per la farcitura

  • 250 g Panna fresca liquida
  • 50 g Zucchero a velo
  • 1 bustina Vanillina

Per la glassa al cioccolato

  • 250 g Cioccolato fondente
  • 200 g Panna fresca liquida

Preparazione

Per i bignè

  1. Per fare i bignè devi preparare la pasta choux. Usa un pentolino dai bordi alti, metti l’acqua, il sale e il burro tagliato a pezzetti, poni sul fuoco e lascia che il composto raggiunga il bollore, poi spegni immediatamente.
    A questo punto incorpora la farina setacciata, tutta in una volta, e mescola vigorosamente con un cucchiaio di legno per evitare la formazione di grumi, devi ottenere infatti un composto liscio ed omogeneo.
    Rimetti il pentolino sul fuoco a fiamma molto bassa e mescola ancora per un paio di minuti così fai asciugare l’impasto. Continuate a mescolare finché l’impasto formerà una palla, staccandosi dalle pareti. Quindi spegnete e lasciate raffreddare.

  2. A questo punto trasferisci tutto nella planetaria ed incorpora una alla volta le uova al composto. Se non hai la planetaria puoi usare una ciotola e delle fruste elettriche, o manuali. L’importante è lavorare l’impasto vigorosamente e comunque incorporando un uovo per volta Mi raccomando non procedere con l’uovo successivo fino a che il precedente non si è completamente incorporato al composto. Otterrete così un composto liscio ed omogeneo, con cui riempirete un sac-a-pochè con bocchetta liscia da 10 cm.

  3. Prepara una teglia coperta di carta da forno e spremi dei mucchietti di impasto per evitare che in cottura, gonfiandosi, possano unirsi. Cuocete i bignè in forno preriscaldato statico per 15 minuti a 200°, poi socchiudete lo sportello del forno la porta del forno in fessura (leggermente aperta, infilandoci in mezzo un mestolo di legno). in modo che la temperatura si abbassi leggermente e continuate a cuocere per altri 10 minuti. Estraete i vostri bignè dal forno e lasciateli raffreddare completamente

Per la farcitura

  1. Prendete una ciotola (meglio se fredda) e versatevi all’interno la panna, fredda di frigorifero. Iniziate montare la panna con lo sbattitore elettrico. Non appena inizierà ad inspessirsi aggiungete metà dello zucchero a velo e la vanillina e continuate a sbattere per un altro minuto. Dopodichè aggiungete la restante parte dello zucchero a velo e sempre con lo sbattitore elettrico finite di montare completamente la panna.

Per la glassa al cioccolato

  1. Tritare finemente il cioccolato e versarvi sopra la panna liquida a una temperatura di 90°C, se non avete il termometro da cucina (cosa che vi consiglio di comprare, ce ne sono di validi già a partire da 7 euro) considerate che la panna dovrà essere calda ma non bollire. Miscelare delicatamente con la spatola, cominciando dal centro e allargandosi verso l’estremità, fino a ottenere una vera emulsione. Mixare per un minuto. La crema sarà pronta quando sarà diventata lucida e omogenea.

Comporre il dolce

  1. Ora siete pronti per comporre i vostri profiterol. Innanzitutto farcite i bignè. Preparatevi la crema chantilly mettendola in una sacca da pasticcere a bocchetta liscia. Riprendete i bignè e con l’aiuto della bocchetta liscia forate la base e riempiteli con la crema uno ad uno. Metteteli su un piatto e lasciateli riposare ricoperti da pellicola 10 minuti in frigorifero. Ora siete pronti per glassare i vostri bignè. Per farlo preparatevi una griglia e la ciotola con la salsa al cioccolato. Con l’aiuto di due forchette immergete i bignè uno alla volta all’interno della salsa al cioccolato e moveteli in modo che si ricoprano completamente. Poi estraeteli e metteteli a scolare su una griglia in modo che la copertura in eccesso coli via. Una volta ricoperti tutti i bignè e fatti asciugare disponeteli in un piatto formando una piramide. Decorate a piacimento con qualche ciuffo di crema chantilly e riponete in frigorifero fino a quando non li servirete.

Note

Il profiterol, qualora dovessero avanzare, vanno conservati in frigorifero e dovranno essere consumato entro un paio di giorni al massimo. Preparare i bignè è davvero molto semplice ma se non ne avete voglia potrete acquistare dei bignè già pronti da farcire. Certo non avranno lo stesso gusto di quelli fatti in casa. Se invece decidete di cucinarli voi sappiate che la pasta choux cruda non è adatta ad essere conservata né in frigorifero né tanto meno in freezer e va preparata per essere cotta subito e quindi non in anticipo. I bignè invece una volta cotti si possono se non li farcite potete conservarli per circa 1 settimana in una scatola di latta o congelarli per circa 1 mese.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.