Crea sito

Finger food focaccia integrale salame sardo fresco e fave

Che bello finalmente godere delle splendide giornate di aprile e  maggio quando si comincia con gli amici a fare delle scampagnate o delle grigliate all’aperto! In Liguria in questo periodo non può mancare sulla tavola un antipasto a base di focaccia, fave, pecorino fresco e salame…è un must! Si potrebbe tranquillamente presentare il tutto in vari piattini e cestini per la focaccia ma oggi vi darò qualche piccolo accorgimento per preparare e presentare questo antipasto in modo simpatico e cromaticamente invitante. La mia versione prevede la preparazione di una focaccia a base di farina integrale che bene si sposa con la salinità del pecorino e del salame. Preparate questi finger food e vedrete che andranno a ruba!!

  • Preparazione: 20
  • Cottura: 25-30
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: circa 40 pezzi
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 500 g farina (io uso la farina ai sette cereali Spadoni)
  • 1 bustina Lievito di birra secco
  • 1/2 cucchiaino Sale fino
  • 4 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 280 ml acqua (tiepida)
  • 3 pizzichi Sale grosso (da mettere sulla superficie prima di informare)
  • 1 rametto Rosmarino
  • 100 g Pecorino sardo (fresco)
  • 100 g Salame (a fette tagliate sottili)
  • 200 g Fave (fresche)

Preparazione

  1. Innanzitutto accendete il forno a 220 gradi posizionando nella base del forno una teglia dove metterete dell’acqua. Questo serve per creare un ambiente più umido nel vostro forno che aiuterà la focaccia a diventare più morbida all’interno. Procedete con il preparare l’impasto, se avete una planetaria potete tranquillamente utilizzarla con il gancio ad uncino altrimenti procedete a mano. Mettere la farina sulla spianatoia (o nella planetaria) aggiungete al centro il lievito, 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva, ½ cucchiaino di sale e parte dell’acqua tiepida.  Iniziare ad impastare e finire di aggiungere l’acqua mano a mano. Continuare ad impastare energicamente fino ad ottenere un impasto morbido ed omogeneo. Creare una palla e lasciare lievitare coperta da un panno almeno fino a quando avrà raddoppiato il suo volume. La lievitazione dipende molto dalla stagione e dalla temperatura della stanza, può variare da 1 ora fino a due ore. Sarà pronta quando il suo volume sarà raddoppiato. Una volta lievitato prelevare l’impasto e disporlo su una teglia rettangolare, unta precedentemente. Aiutandovi con le mani appiattite l’impasto fino a ricoprire completamente la teglia. Copritelo con un canovaccio e lasciatelo riposare nuovamente per altri 45 minuti – 1 ora. Una volta finita la seconda lievitazione formate con le dita sulla superficie della pasta i classici buchi della focaccia. Spolverizzatevi sopra del sale grosso e delle foglie di rosmarino (potete utilizzare anche quello secco). Oleate tutta la superficie, soprattutto nei buchi della pasta. Aprite il forno, stando attente perché fuoriuscirà il vapore, ed infornate per circa 18 minuti. Appena la focaccia sarà cotta toglietela dal forno. Io solitamente per essere certa che rimanga bella croccante anche al di sotto la capovolgo su un’altra teglia e la rimetto in forno con il grill acceso per altri 5 minuti. Una volta cotta tiratela fuori dal forno, spennellare leggermente con olio extra vergine di oliva e lasciare raffreddare meglio se su una gratella. Nel mentre si raffredda sgranate le fave e tagliate il formaggio a cubetti. Prendete la focaccia e ricavatene dei quadratini di circa 2/3 cm. di lato, posizionatevi sopra una fetta di salame ripiegato su se stesso, un cubetto di formaggio, le fave sgranate e fermate il tutto con uno stuzzicandenti. Posizionate i vostri finger food su un tagliere e vedrete come andranno a ruba!

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.