Pane pita

Il pane pita, ottimo sostituto del pane a tavola, oppure come in questo caso, alternativa al pane arabo o alle piadine, da gustare come street food, farcito con le farce più svariate, dal pollo a fette alle verdure, ai formaggi, alle salse, sbizzarritevi nella preparazione e vedrete che vi piacerà moltissimo, si prepara facilmente e si cuoce molto velocemente, andiamo a scoprire la ricetta subito dopo la foto come sempre !!

pane pita

Pane pita

INGREDIENTI:

  • 250 grammi di farina 00
  • 250 grammi di farina manitoba
  • 8 grammi di lievito di birra secco (oppure  fresco)
  • 40 ml di olio extravergine di oliva
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 punta di cucchiaino di miele
  • 200 ml di acqua

Se volete seguirmi su Facebook, sono QUI

PREPARAZIONE:

Per preparare il pane pita, iniziate setacciando le due farine insieme in una bacinella. Se usate la planetaria, sciogliete il lievito di birra secco in poca acqua (prelevando dal totale) appena tiepida a 25 °, aggiungete lo zucchero e mescolate per far sciogliere, quindi mettete nel vaso dalla planetaria, oppure dentro una bastardella per impastare a mano.

Una volta che il lievito di birra si sarà sciolto insieme allo zucchero, aggiungete l’olio, mescolate e versate le farine mescolate in precedenza, iniziate ad impastare aggiungendo acqua a filo, sia che impastate a mano che in planetaria.

Una volta che avete incorporato tutta l’acqua aggiungete anche il sale, mescolate ancora fino a formare un composto appiccicoso simile a quello per far la pizza, tirate fuori dalla bacinella e lavoratelo sulla spianatoia per qualche minuto aggiungendo poca farina per impastare meglio, formate una palla che dev’essere omogenea e liscia, cospargete con dell’olio una ciotola e sistemate l’impasto  a lievitare coperto con della pellicola per alimenti in luogo tiepido per almeno 2 ore o fino al raddoppio.

Una volta lievitato, tirate fuori, dividete in 8 parti uguali formando delle piccole palline che lascerete lievitare nuovamente per 30 minuti, quindi aiutandovi con un mattarello stendete ogni pallina formando dei cerchi, sistemateli sopra della carta forno, spennellate con una miscela di olio e acqua e portate a cottura in forno già caldo a 250°, avendo lasciato scaldare anche la teglia dove posizionate dopo la carta forno con il pane pita, lasciate cuocere per non più di 8 minuti, la parte sotto dovrà risultare appena dorata, mentre quella sopra resterà bianca, tirate fuori dal forno, copritele con un canovaccio pulito e sistemate dentro una campana di vetro per preservarne sapore e morbidezza fino al suo utilizzo.

Il pane pita può essere guarnito come una piadina, con i ripieni più svariati, io le ho farciti con petto di pollo grigliato tagliato a listerelle, del cavolo capuccio condito ad insalata, e del formaggio stracchino spalmato sulla superficie del pane pita, piegate in due, mangiate a temperatura ambiente e..

BUON APPETITO con il pane pita

Precedente Polpettone di tonno Successivo Mousse di grana padano su sfoglia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.