Risotto ai gamberi che “sa” di gamberi

Il risotto ai gamberi è un grande classico della cucina italiana.

I gamberi si prestano molto bene alla preparazione del risotto, però evitate un errore molto grave: non è la polpa dei gamberi a insaporire il risotto!

Per quanti gamberi userete, infatti, se non preparate un ottimo brodo di gamberi, non otterrete mai un ottimo risultato. Per ottenere questo gusto nel brodo bisogna sviluppare quelle reazioni di Maillard che si ottengono solo portando ad alta temperatura (oltre i 100 gradi) le teste dei gamberi. (Fonte: www.cibo360.it)

Allora vediamo come preparare il RISOTTO AI GAMBERI CHE SA DI GAMBERI E DI MARE!

  • DifficoltàMedio
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgGamberi (meglio i gamberoni)
  • 320 gRiso
  • 200 mlVino bianco secco
  • 20 gBurro
  • 20 gOlio extravergine d’oliva
  • cipolla
  • 1 spicchioAglio
  • q.b.Sale
  • 1carota
  • q.b.Sedano
  • 1Cipolle

Preparazione

  1. Prepariamo prima la bisque (brodo di gamberi)

    Dopo aver separato le teste e il carapace dalla carne dei gamberi, si fanno rosolare con poco olio in una casseruola e si mette a bollire un litro di acqua.

    Quando i carapaci sono rosolati e si inizia a sentire chiaramente l’aroma di gambero arrostito si aggiunge l’acqua bollente, sedano, carota e cipolla e si fa bollire per 30 minuti a fuoco basso, coperto. Quindi si filtra il brodo con un colino.

  2. Tostare il riso per 2 minuti in una casseruola antiaderente, quindi metterlo da parte, unire il burro e rosolare la mezza cipolla tritata per 3-4 minuti, mescolando spesso.

    Aggiungere l’aglio tritato finemente e cuocere 20 secondi, quindi unire il riso, sfumate con il vino bianco e 4 mestoli di brodo bollente, salare.

  3. Far cuocere il riso mescolando ogni tanto e aggiungendo il brodo quando occorre, far cuocere a fuoco vivace cercando di finire quasi tutto il brodo.

    Quando il risotto è quasi pronto, farlo asciugare bene, spegnere e aggiungere 3 cucchiai di olio extravergine, assaggiare e regolare di sale.

    Mescolare molto vigorosamente per 2 minuti, aggiungendo brodo di gamberi (o acqua bollente se è finito) gradualmente, fino ad ottenere una consistenza cremosa “all’onda”.

    Rosolare i gamberi sgusciati con un cucchiaio di olio, aglio in camicia e un rametto di rosmarino in una padella antiaderente, un minuto per lato.

    Mescolare il risotto l’ultima volta e servirlo, i gamberi andranno aggiunti alla fine.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

2 Risposte a “Risotto ai gamberi che “sa” di gamberi”

  1. Oggi farò il tuo risotto; tra gli ingredienti è presente anche 200 ml di vino bianco secco. Non trovo però traccia nella ricetta. Puoi aiutarmi? Grazie Claudio

    1. Ciao scusami ho visto adesso il tuo commento. Il vino bianco serve per sfumare il riso dopo la tostatura. Grazie per la segnalazione adesso sistemo anche la ricetta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.