Danubio spinaci, funghi e pancetta

Quando mi chiedono una ricetta che piace a tutti, che riesce sempre, che ottiene massimo successo, e relativamente facile da realizzare, la prima risposta che mi viene in mente subito è IL DANUBIO! Nel mio blog ne trovate già due versioni: una dolce e una salata, che ho riproposto e ripropongo in tante occasioni….

L’ultima volta che l’ho preparato, per il compleanno della mia ventenne, mi sono inventata una versione con gli spinaci che ha riscontrato il medesimo successo dei precedenti, e così voglio proporla anche a voi.

L’impasto è il solito… un suggerimento: preparate l’impasto la sera precedente e mettetelo a lievitare in frigorifero (in frigo? si, in frigo!!!)… lasciatelo nella ciotola dove lo avete impastato coperto da un canovaccio pulito, e dentro un sacchetto di plastica chiuso, il mattino seguente lo troverete lievitato che è una meraviglia!

Ingredienti

550 g di farina 0 oppure manitoba
(oppure stessa quantità di farina 00 + manitoba)

250 g di latte tiepido

1 uovo

50 g di olio evo

50 g di zucchero

10 g di sale

20/25 g di lievito di birra
(oppure una bustina di lievito liofilizzato)

semi di papavero

Per il ripieno

3/4 cubetti di spinaci surgelati

15/20 gr di porcini secchi

150 gr di pancetta dolce a cubetti

un cucchiaio di grana grattugiato

una noce di burro

sale e pepe qb

poca besciamella fatta con:

20 gr di burro, 1 cucchiaio di farina e 200 ml di latte, sale qb

Preparate il ripieno di spinaci. Mettete i funghi ad ammollare in acqua tiepida. Scongelate gli spinaci e cuoceteli per qualche minuto in poca acqua salata. Strizzateli per bene e tagliuzzateli. Fate fondere una noce di burro, unite la pancetta, i funghi spezzettati, ed infine gli spinaci. Aggiustate di sale e pepe, e fate cuocere qualche minuto.

Preparate la besciamella e unitela al composto di spinaci. Fate raffreddare e aggiungete una cucchiaiata di grana grattugiato.

Preparate l’impasto. Sciogliete il lievito in un po’ di latte tiepido, (se usate quello secco seguite le istruzioni riportate sulla bustina, di solito si aggiunge alla farina così com’è).Con la farina fate la fontana, aggiungete il lievito, l’uovo battuto, lo zucchero, l’olio. Aggiungete il sale, facendo attenzione che sia distante dal lievito. (Io faccio una piccola fossetta laterale).

Cominciate ad impastare aiutandovi con una forchetta, in modo da cominciare ad incorporare la farina, e poi… via con le mani! Dovrete continuare per un bel po’, anche sbattendo più volte l’impasto sulla spianatoia, il tutto per  non meno di 15 minuti, ma se siete troppo sudate, vi concedo di fermarvi anche a 10’…!!!

Fate una bella palla, liscia, e ponetela a lievitare per un’ora dentro al forno con la lucina accesa, coperta con la pellicola, oppure, come si dice da noi “ammantata” oppure “a letto”, cioè coperta con delle pezze di lana (o vere e proprie coperte).

Riprendere l’impasto e tagliare tanti pezzi da 40 g circa ciascuno. Spianateli semplicemente con le dita, o con l’aiuto del mattarello, e ponete al centro un cucchiaino circa del composto preparato in precedenza. Richiudete per bene formando delle palline. Posizionate le pagnottelle, con la parte richiusa  sotto, in una teglia ricoperta da carta da forno, facendo attenzione a lasciare circa un centimetro di spazio tra l’una e l’altra (durante la lievitazione si uniranno). Fate lievitare per un’altra ora. Spennellate con l’uovo battuto o latte, cospargete di semi di papavero e infornate a 200°. Dopo qualche minuto abbassate a 180° e continuate la cottura fino a quando il Danubio risulterà dorato.

In questo caso ho utilizzato la placca del forno rettangolare perchè ne ho preparato due dosi, una parte condita semplicemente con salame e mozzarella e cosparsa di sesamo e questa con gli spinaci con semi di papavero

 
Precedente La pasta con i tenerumi, ricetta palermitana Successivo Cowgirl cake... per la donna che sussurra ai cavalli!

17 thoughts on “Danubio spinaci, funghi e pancetta

  1. hai ragione il danubio è una di quelle preparazioni che soddisfa sempre tutti…il tuo è venuto una meraviglia..la prossima volta che lo preparo seguo il tuo consiglio di tenerlo in frigo a lievitare …avevo già letto questa cosa ma non ho mai provato se hai collaudato il tutto mi fido ….buon we

  2. Lorenza, che bello. Pensa che mi propongo sempre di farlo, ma alla fine non l’ho ancora fatto, ne dolce, ne salato ma appena questo caldo diminuisce……….complimenti comunque sei sempre super!

  3. maniamore il said:

    @fra
    Grazie! 🙂

    @Elisabetta
    Prova che aspetti!!! *_^

    @grazia
    Lievita che nemmeno te l’immagini, prova tranquillamente! 🙂

    @vicky
    Grazie! Hai visto che finalmente sono riuscita a mettere gli slide? Grazie a te e a un suggerimento di Imma, yuppie! 😀

    @eleme
    Considera che col caldo potrebbe lievitare anche meglio!!!! ^_*

  4. maniamore il said:

    @Angela
    Prova e fammi sapere! ^_^

    @federica
    Grazie…. è andato a ruba! 🙂

    @Tina
    Anche se in ritardo un bacio anche a te (e pupi!) 😀

    @Ornella
    Ancora dieta? Basta… non vorrai scomparire!!! Fatti un bel danubio dai! 😀

  5. Lori l’ho provato, è buonissimo!!! ho messo ricettina e foto da me, con una dedica tutta per te! è stato un successone! un bacione

Lascia un commento