Tortioniata di Lodi | L’italia nel piatto

Tortioniata di Lodi | L’italia nel piatto una ricetta regionale lombarda facile da realizzare e di sicuro successo, è ottima solo che contiene molto burro quindi off limits per chi sta a dieta! Questa volta abbiamo deciso di scambiarci le regioni! E si ci siamo scambiate le ricette regionali,  a me è toccata la Lombardia e Carla mi ha aiutato per trovare una ricetta facile da realizzare e buonissima! Un dolce tipico di Lodi che avevo già mangiato ma non avevo mai provato a realizzare, la Tortoniata, una vera meraviglia di profumi e sapori, quindi iniziamo il nostro percorso con “Ti regalo una ricetta”…. io la Lombardia!

Chiedo scusa ma per una svista ho scritto Tortoniata invece di tortionata, quindi nelle foto ora appare la scritta errata, ho corretto il nome nell’articolo appena posso anche nelle foto.

Tortioniata di Lodi | L’italia nel piatto

Tortioniata di Lodi

lombardia

Tortioniata di Lodi

Difficoltà: facile/media

Tempo: circa 1 ora 

Gruppo ricette: I dolci

Ingredienti :

  • 450 gr di farina 

  • 375 gr di burro morbido

  • 200 gr di mandorle con la buccia

  • 200 gr di zucchero semolato

  • 1 limone 

  • 1 stecca di vaniglia (io non l’avevo purtroppo ho messo 1 bustina di vanillina)

  • zucchero a velo per lo spolvero (mi era finito e non me ne ero accorta)

Preparazione:

  1. Lasciare il burro a temperatura ambiente per almeno 2 ore. 

  2. Tagliarlo a cubetti e montarlo con lo zucchero fino ad ottenere una spuma morbida.

  3. Tostare le mandorle con tutta la buccia per almeno 5 minuti senza farle bruciare, io le ho tostate in una padella antiaderente perché ho un forno che si scalda lentamente.

  4. Sminuzzare le mandorle con il mixer, una parte quasi in polvere ed una parte più grossolana.

  5. Unire il tutto al burro insieme alla buccia di limone grattugiata e la vanillina o i semi della bacca di vaniglia.

  6. Amalgamare bene ed unire a cucchiaiate la farina, circa 2/3 cucchiai alla volta ed amalgamare con l’aiuto di una spatola.

  7. Quando otterrete un composto omogeneo e compatto, potete stenderlo sulla tortiera.

  8. Imburrare la tortiera e livellare bene il dolce, ho usato una tortiera di circa 32 cm, e ho steso bene il dolce.

  9. Con la forchetta realizzare la decorazione, prima da un verso e poi l’altro alternando gli spazi come in foto.

  10. Cuocere in forno caldo a 200° se forno elettrico non ventilato per circa 35 minuti. Se è ventilato vanno bene anche 180°.

  11. Lasciare raffreddare. 

  12. Spolverare di zucchero a velo e servire altrimenti è buona anche senza!

Tortioniata di Lodi

Tortioniata di Lodi | L’italia nel piatto

Tortioniata di Lodi

Tortioniata di Lodi

Tortioniata di Lodi

Tortioniata di Lodi

Tortioniata di Lodi

Tortioniata di Lodi | L'italia nel piatto

Ma ora passiamo dai nostri amici a vedere cosa hanno preparato e le regioni di scambio:

25 thoughts on “Tortioniata di Lodi | L’italia nel piatto

  1. ha un aspetto meraviglioso, già avevo ammirato la tortionata da carla e mi aveva incuriosito…..ora rivedendola qui ho deciso, mi metto all’opera

  2. ma questo è buonissimooooooooo!! l’ho assaggiato quando stavo a Piacenza (vicinissima alla lombardia), una droga per me!!
    Hai scelto una ricetta buonissima Eva, davvero complimenti per come l’hai ripropsta!
    un bacionee

  3. Decisamente calorico Eva… ma si sa che le cose migliori della vita o sono immorali, o sono illegali … o fanno ingrassare! Quindi ci stiamo alla grande!!! Bella mia ti ho scritto in pvt per quella questione della vota scorsa. Ti ho allegato l’immagine. Bacio e buon Natale!

    • si come è vero ely!!! oh mamma mia come era buono! ne ho assaggiato un pezzettino piccolissimo! l’ho preparata appena abbiamo deciso lo scambio regionale e l’ho adorata!

  4. MA CHE BRAVA!!! ti è venuta benissimo eva!!!! Modestamente la C di Mycs ovvero la nostra amata carla è a dir poco grandiosa!!! e tu sei stata bravissima! bacioni

    • si lo era! provala è facilissima da fare e soprattutto da molta soddisfazione e la casa si riempie di un profumo meraviglioso

  5. la conosco benissimo è una delle mie torte preferite… ti è venuta splendidamente …anche il decoro… molto brava!!!

  6. Alla faccia della dieta: io adoro i dolci burrosi e questo è sicuramente uno di quelli che mi farebbe gola!

    Bella la tua realizzazione anche senza la spolverata di zucchero ! ;)

    Buone feste di cuore

    • si infatti! i miei hanno gradito tanto io mi sono goduta un pezzettino sgrannocchiandolo lentamente ma molto lentamente….che buono!

  7. Ha davvero un bellissimo aspetto questa torta. Di quelle croccantine come piacciono a me. Mi hai proprio messo voglia di provarla, se poi è anche senza burro dirrei che mi hai proprio convinta su tutta la linea… :-)
    Ti faccio tantissimi Auguri per un Felice Natale!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>