2014-04-13 09.45

 

In famiglia apprezzano molto le crostate di ogni genere, ma io ero alla ricerca di una ricetta nuova di pasta frolla. Quindi, ho trovato un’alternativa alla classica pasta frolla per realizzare una deliziosa una crostata: la frolla montata! Si tratta di un tipo di frolla da utilizzare soprattutto per la realizzazione di pasticcini da thè o pasticceria secca in generale, con il sac à poche o la sparabiscotti, utilizzando i diversi beccucci per fare ogni volta biscottini diversi. Ma perchè non utilizzare la frolla montata anche per preparare una crostata?? Sfogliando il libro del maestro Montersino ho visto la sua crostata di frolla montata e me ne sono innamorata! Non ho però utilizzato la sua ricetta per la mancanza di alcuni ingredienti e non avevo il tempo materiale per ottenere i tuorli sodi per realizzare la sua ricetta di frolla montata.

Così ho realizzato quest’altra ricetta, davvero ottima comunque! La ricetta della pasta frolla montata l’ho già pubblicata, facendovi vedere i biscotti, la ripropongo di nuovo, con riferimento alla crostata. Vediamo come fare.

Ingredienti per uno stampo di 20-22 cm

  • 200 g di burro
  • 120 g di zucchero a velo
  • 2 uova intere (120 g)
  • 330 g di farina 00
  • scorza di un limone grattugiato
  • aroma di vaniglia (io un cucchiaino di estratto)
  • 2 g di sale

Per la farcitura 

  • 250 ml di marmellata a piacere (io ho usato quella di albicocche fatta in casa)

 Procedimento

Tirare il burro dal frigo circa un’oretta prima di preparare la frolla montata: a me, avendo utilizzato il burro bavarese che ha una consistenza plastica, è bastato tenerlo a temperatura ambiente per 15 minuti. In una ciotola montare con le fruste elettriche il burro fino a ridurlo “in pomata”. Aggiungere lo zucchero a velo setacciato e avviare le fruste al minimo per evitare che lo zucchero si disperda via dalla ciotola. Montare per qualche minuto finché il burro e lo zucchero non diventano una soffice crema. Aggiungere il sale, la scorza grattugiata del limone oppure l’aroma di vaniglia o entrambi gli aromi, poi le uova (possibilmente a temperatura ambiente), facendole assorbire poco per volta, in modo da creare una crema omogenea, continuando a montare con le fruste.

pizap.com10.87243399070575831397417229817

Per ultimo va incorporata la farina, poco alla volta, continuando a mescolare o con le fruste a bassa velocità o con una spatola di silicone, girando il meno possibile. Quando la farina si è amalgamata al resto degli ingredienti fermarsi e procedere alla realizzazione dei frollini o della crostata, come in questo caso.

pizap.com10.048394202720373871397417458931

Imburrare una teglia da 20-22 cm, mettere il composto ottenuto in una sacca da pasticciere munito di bocchetta rigata.

2014-04-12 17.42.50

Formare il fondo che sarà la base della crostata, facendo dei giri concentrici. Stendere uno strato di marmellata, avendo l’accortezza che sia fluida, quindi se occorre riscaldatela a bagnomaria per qualche minuto. Io ho usato una deliziosa marmellata di albicocche fatta in casa.

Con il restante impasto della pasta frolla che è rimasto nella sac à poche formate il bordo un po’ rialzato e realizzate delle righe di pasta intrecciata sulla marmellata.

pizap.com10.396128441672772171398450413970

Infornare la crostata in forno ventilato pre-riscaldato a 180° per 20-25 minuti o, comunque, fino a quando risulterà dorata sulla superficie. Lasciar raffreddare completamente prima di estrarre la crostata dallo stampo.

2014-04-13 09.35.58

Si tratta di una crostata molto buona, l’interno è talmente friabile da sciogliersi in bocca! Vi offro una fettina virtuale, con la speranza che possiate prepararla anche voi e gustarla dal vero!

2014-04-13 09.42

 

Questo è l’interno della crosta di frolla montata con marmellata. Io ho utilizzato uno stampo da 20 cm, se vorrete farla più bassa, basta utilizzare uno stampo un po’ più grande, ricordatevi che la frolla montata, pur non avendo lievito, si dilata moltissimo in cottura!

2014-04-13 09.45.35

Ho adorato questa crostata, è finita in un sol giorno… E’ adatta per una colazione genuina, o per un gustoso dopo pranzo, per una naturale merenda pomeridiana o come coccola serale per il dopo cena… E così la finimmo in 24 ore! 🙂 Naturalmente, potreste utilizzare qualsiasi tipo di marmellata, o anche creme al cioccolato…

2014-04-13 09.46.52

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità!

****************

Con questa ricetta partecipo al contest di Letizia, che per il mese di aprile ha proposto un bel contest: “Un anno di colazioni”, dedicato al tema delle CROSTATE, in collaborazione con FimOra

BannerContest4

12 Commenti on Crostata di pasta frolla montata e marmellata

    • Ciao Marialaura, grazie mi fa tanto piacere! 🙂
      Le uova vanno pesate senza guscio, lo scrivo perchè magari anche altri si saranno posti questo quesito 🙂
      Un bacio e grazie per essere passata qui!

  1. Fatta, Lucia… In versione mignon… Oggi pom x merenda… Ne sono venute 13.. Ma che bontà..!! La frolla e’ squisita e molto morbida e friabile contemporaneamente… Metà con crema al cacao (latte, burro, zucchero, cacao, maizena) tipo budino.. Metà confettura frutti di bosco… Complimenti, la ricetta funziona e anche troppo..:) come posso mandarti le foto..?? Grazie ancora… Che scoperta questo blog..

  2. Ciao Lucia pensavo di fare questa frolla x il compleanno del mio piccolo domenica. Se la preparo stasera e poi aggiungo crema e frutta sabato sera?

  3. Ciao Lucia purtroppo mi sono accorta della tua risposta troppo tardi. Avevo scelto di provare la frolla montata perché ho pensato fosse più semplice x realizzare il numero 2, diciamo che così è stato. Avevo fatto un bordo + alto pertanto dovrei riuscire a mettere sia crema che frutta, bah speriamo bene. La pasta è veramente buona, come sempre sei una garanzia di successo! Grazie mille

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.