Crea sito

Amarene sciroppate fatte in casa

Amarene sciroppate fatte in casa

Amarene sciroppate fatte in casa

Amarene sciroppate fatte in casa

Mi piacciono molto le amarene, a casa mia un barattolo non è mai mancato, sono da sempre abituata al sapore di quelle acquistate. E così sin da piccola compravo il ghiacciolo all’amarena, ho sempre gradito il cornetto crema ed amarena… Le zeppole di S. Giuseppe con crema ed amarene poi non sono mai mancate a casa mia… Insomma, non si può dire che il sapore delle amarene non abbia caratterizzato la mia vita.

Ma di quali amarene stiamo parlando? Debbo dirvi che da quando ho preparato le amarene sciroppate in casa mi si è aperto un mondo, ho assaporato il gusto autentico delle amarene! Che scoperta! Il sapore dello sciroppo, invero, non si discosta tanto da quello acquistato ma in questo caso si ha la certezza che è completamente naturale, al 100% senza conservanti, coloranti o aromi artificiali.

Amarene sciroppate fatte in casa

Questa ricetta è semplicissima, ho navigato un po’ nel web e ho scoperto che questo antico metodo “della nonna” è quello più gettonato, poi mi ha incuriosita tantissimo e ho voluto provarlo anche io. Credo si tratti di una delle più antiche ricette della tradizione regionale italiana. Si tratta di esporre le amarene al sole per 40 giorni, con lo zucchero, di modo che esso si sciolga e si formi un liquido appunto sciropposo. Io ho seguito questo metodo, poi al momento di invasare ho preferito sterilizzare prima i barattoli vuoti e una volta riempiti effettuare una pastorizzazione per una più completa sicurezza delle conserve casalinghe. Quasi tutti invasano e basta in quanto lo sciroppo di zucchero funge da “conservante naturale”, ma secondo me un maggior riguardo non fa male, quanto alla sicurezza alimentare.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le amarene sciroppate sono molto apprezzate ed utilizzate usate per guarnire gelati e tanti dolci, basti pensare il pasticciotto pugliese crema e amarene, alle zeppole di S. Giuseppe, oppure si possono utilizzare per preparare cheesecake, gelati e tanto altro ancora.

Ecco come preparare le amarene sciroppate in casa! Questa ricetta è molto semplice, richiede un primo step iniziale e poi di dimenticarle per 40 giorni eheh. Io avevo due kg di amarene biologiche e le ho usate tutte per preparle sciroppate. A breve ci saranno anche altre ricette, come quella del liquore maraschino, che si ottiene dai noccioli delle amarene, non buttateli!

Ecco cosa occorre

  • 2 kg di amarene
  • 2 kg di zucchero
  • un grande barattolo
  • barattoli per invasare
  • un po’ di alcool per liquori (facoltativo)

Preparazione

Lavate molto bene le amarene sotto il getto dell’acqua corrente e fatele sgocciolare ben bene per diverse ore. Pesate le amarene in quanto lo zucchero deve essere di pari peso.  In un grande barattolo a chiusura ermetica unite le amarene ed alternatele allo zucchero. Tappate il barattolo, agitatelo un po’ e poi ponetelo all’esterno nella parte più soleggiata della casa per 40 giorni. Rientrate il barattolo in casa la sera. Questo tutti i giorni. Di tanto in tanto ricordatevi di agitare il barattolo per favorire il completo scioglimento dello zucchero.

sequenza fotografica

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

N.B.

Se preferite, potete snocciolare le amarene, io non avevo lo snocciolatore e privare 2 kg di amarene del nocciolo per me era un’operazione troppo lunga.

Trascorsi i circa 40 giorni (devono essere tutti soleggiati, io pensate voi li ho tenuti per 2 mesi), ritirate il barattolo dal sole e iniziamo ad invasarle.

Lavate dei barattoli e sterilizzateli.

******************

Per sterilizzare i vasetti

Sterilizzare i vasetti facendoli bollire in una capace pentola per almeno 20 minuti (tempo che si calcola dal’inizio del bollore), avvolti da canovacci, per evitare che possano rompersi. e far asciugare a testa in giù. Poi girarli per fare in modo che si asciughino anche internamente. Si possono sterilizzare anche in forno, che è molto più comodo, disponendo i vasetti, con l’apertura verso l’alto, in forno a 120° per 15 minuti. A 5 minuti dalla fine, mettete i coperchi. Lasciate nel forno spento e invasare da bollenti.

**********************

Scolate le amarene facendo raccogliere il loro sciroppo in una pentola. Riscaldare lo sciroppo al limite del bollore. Ponete le amarene nei vasetti sterilizzati, poi colatevi lo sciroppo, aspettate una mezzoretta per verificare se sia necessario un rabbocco dello sciroppo. Prima di tappare potete unire, se preferite, un cucchiaio di alcool per liquori. Tappate e procediamo alla pastorizzazione.

 

Mettere i barattoli in una capace pentola, avvolgendoli da canovacci e faccio effettuare un ulteriore bollitura, per circa 20 minuti, tempo che si conteggia dalla ripresa del bollore. Far raffreddare in pentola. Dopodichè, asciugarli, etichettarli indicando la data di produzione e conservare i vostri vasetti di amarene sciroppate in un luogo fresco e asciutto. Si conserveranno per circa 2 anni, se conservate in condizioni ottimali, ovvero in un luogo fresco ed asciutto. Naturalmente, una volta aperto il vasetto, andranno conservate in frigorifero.

In ogni caso conservate le amarene sciroppate in un luogo fresco ed asciutto.

Amarene sciroppate fatte in casa

Che bontà, tutto il vero sapore della amarena 🙂

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb  https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità

 

1 Comment on Amarene sciroppate fatte in casa

  1. Imma
    9 agosto 2017 at 11:01 (2 settimane ago)

    Adoro le amarene sciroppate cara e questa ricetta devo assolutamente provarla mi intriga moltissimo!!Un bacione, Imma

    Rispondi

Leave a Reply

*