Spiedini impanati al forno

Gli spiedini impanati al forno, meglio conosciuti come “braciole” siciliane, che vedete nella foto, li ha fatti Ale per cena un mercoledì, giorno in cui io rientro dal lavoro alle 19,30…mi erano rimaste delle bistecche di vitello e di tacchino che avevo riposto in freezer, in attesa di trovare l’ispirazione per farne, magari, qualcosa di diverso. Così Ale le ha utilizzate per questa bellissima, o meglio, buonissima cena…quelle fatte con la carne di vitello sono piaciute maggiormente a tutti, ma senza troppissima differenza! Da provare!!!
braciolette impanate

Ingredienti:

  • fettine di vitello o altra carne (noi avevamo metà tacchino e metà vitello)
  • pangrattato (io senza glutine)
  • parmigiano grattugiato
  • 1 mazzolino di prezzemolo tritato (Ale ha usato quello fresco)
  • olio evo e sale

Procedimento:

spiedini impanati crudi

  1. battere più sottilmente possibile le bistecche con un batticarne (senza disintegrarle!)
  2. quindi tagliarle a listerelle larghe 2 cm
  3. mettere in un piatto dell’olio evo e in un altro, un mix per la panatura (pangrattato + parmigiano grattugiato +prezzemolo)
  4. passare ogni strisciolina di carne nell’olio prima e nella panatura poi, passando su entrambi i lati e pressando un po’ per farla aderire bene
  5. posizionare un piccolo mucchietto di panatura al centro di ogni striscia di carne impanata e avvolgere la carne su se stessa, appallottolandola, in modo da imprigionare la panatura centrale

braciolette negli spiedini

  1. infilzare le pallottole di carne in uno spiedino, 4 o 5 per ogni spiedino
  2. mettere tutti gli spiedini in una o due teglie da forno e cuocere per 30 minuti circa a 180-200°

Rifatti il 18/07/13:

spiedini salsiccia e vitello impanatoAi bocconcini fatti con carne di vitello e impanati,  ho alternato pezzetti di salsiccia con una proporzione 3:2 cioè 3 bocconcini di vitello impanati e 2 pezzetti di salsiccia all’aglio. Li ho stesi sulla teglia da forno rivestita di carta forno (ne ho fatti 12 piccoli) e cotti a 200° ventilato per 20 minuti, poi li ho girati e cotti altri 10 minuti.

Rifatti il 21/11/2015:

spiedini impanati da cuocere

La differenza stavolta, oltre che nell’uso del petto di pollo come base, è stata nella panatura fatta con:

  • 300 gr circa di pangrattato (senza glutine)
  • 50 gr di parmigiano
  • trito fresco di timo, prezzemolo, maggiorana, erba cipollina
  • 2 acciughe

Ho macinato le erbe aromatiche assieme al parmigiano e alle acciughe fino ad ottenere un pesto, quindi ho aggiunto man mano pangrattato fino a colorarlo ed aromatizzarlo. Con questa dose ho “impanato” 2 petti di pollo che poi ho tagliato sottili-sottili. Risultato 8 spiedini grandi. Cottura come sopra (220° ventilato x 20 minuti, girati gli spiedini altri 10 minuti)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Fette di cacao al latte, ricetta senza glutine Successivo Polpette di melanzane

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.