Crea sito

Pistacchi pralinati

Pistacchi pralinati
Non so voi, ma io adoro la frutta secca pralinata.

Mi piace, soprattutto in autunno e inverno, mettermi comoda sul divano, con un bel film in tv ed il mio sacchetto di frutta secca pralinata da sgranocchiare.

Oggi vi propongo i pistacchi pralinati che sono davvero facili da preparare…l’unico accorgimento è quello di acquistare pistacchi tostati, ma non salati: questi pistacchi, poi, vengono avvolti da una croccante crosta di zucchero e acqua a cui -volendo- si può aggiungere anche del cacao amaro.

Sono perfetti non solo da sgranocchiare, ma anche da regalare alle amiche.

pistacchi pralinati
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 50 gPistacchi non salati (sgusciati)
  • 50 gZucchero
  • 1 cucchiainoAcqua

Preparazione dei Pistacchi pralinati

  1. Per preparare i Pistacchi pralinati, per prima cosa assicuratevi che siano non salati e sgusciati, altrimenti provvedete a rimuovere il guscio.

  2. In una pentola antiaderente, mettete i pistacchi e copriteli con lo zucchero e l’acqua.

    A fuoco moderato, fate sciogliere lo zucchero, mescolando sempre con un cucchiaio di legno.


  3. Quando lo zucchero si sarà sciolto, inizierà prima a cristallizzarsi, poi ad attaccarsi ai pistacchi.

    Continuate a rimestare: lo zucchero si scioglierà nuovamente e quando si riattaccherà ai pistacchi, sarà il momento di spegnere il fuoco.


  4. Disponete i pistacchi pralinati su un vassoio coperto con carta forno, facendo attenzione a non farle attaccare e fatele raffreddare.

    Conservate i pistacchi pralinati in un contenitore con chiusura ermetica e consumatele in 4-5 giorni.

  5. pistacchi pralinati
5,0 / 5
Grazie per aver votato!