Crea sito

Licoli alla mela lievito in coltura liquida

LICOLI ALLA MELA lievito in coltura liquida, ricetta facile per pane, pizze e brioche, lievitati dolci e salati, come fare il lievito in alternativa al lievito di birra.

Il licoli alla mela è molto semplice da preparare, anni fa preparato all’albicocca oltre che semplice ma partendo dalla pasta madre questo invece l’ho fatto partire semplicemente dall’acqua fermentata.

E’ più gestibile della pasta madre, è molto semplice ed è perfetto per preparare lievitati dolci e salati, ovviamente con il licoli alla mela i lievitati non assumeranno l’odore o il retrogusto della mela.

Il licoli si può preparare con quasi tutta la frutta che avete in casa, ottima l’uva, la pesca, la pera o provate con altri tipi di frutta e poi mi fate sapere.

Seguitemi in cucina oggi c’è il licoli alla mela!

Licoli alla mela lievito in coltura liquida
  • DifficoltàMolto facile
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 mlAcqua
  • 1mela
  • Farina 0

Preparazione

  1. Lava e taglia una mela a pezzi, mettila in un vasetto con l’acqua e lasciala per un giorno.

  2. Il giorno dopo per esempio a mezzanotte prendi 30 ml di acqua e mettila in una ciotola, aggiungi 30 g di farina, mescola e richiudi la ciotola con la pellicola.

  3. Alle 7.30 ripeti la stessa operazione in una ciotola pulita, aggiungi 30 g di farina e 30 ml di acqua.

  4. Alle ore 14.30 sempre in una ciotola pulita ripeti tutto.

  5. Alle 23.30-00.00 ripeti di nuovo tutto in una ciotola pulita.

  6. L’indomani verso le 9.00 ripeti tutto ma con acqua naturale, quindi non serve più l’acqua fermentata il lievito dovrebbe essere già cresciuto.

  7. Alle 13.30 pesa il tutto e rinfresca con altrettanta farina e acqua, cioè la farina e l’acqua devono essere dello stesso peso del lievito.

  8. Se il lievito pesa 100 aggiungerai 100 g di farina e 100 ml di acqua.

  9. Se il lievito non raddoppia dopo 5-6 ore il giorno dopo alle 13.00 ripeti il rinfresco, pesa tutto e aggiungi la stessa quantità di acqua e di farina e lasci riposare finché non raddoppia in 5-6 ore.

  10. Il licoli è pronto per essere utilizzato o conservato in frigo.

  11. Se vuoi utilizzarlo subito prendi la quantità che ti serve e riponi in frigo la parte rimanente.

  12. Per 500 g di farina utilizzerai 220-240 g di licoli.

  13. Quando deciderai di fare il pane o una brioche dovrai rinfrescarlo per due volte nella stessa giornata, cioè 8 del mattino per esempio e ore 13.00 per impastare dopo 5-6 ore.

  14. I rinfreschi possono essere fatti in due modi: aggiungi 30 g di farina e 30 ml di acqua alle 8.00 del mattino e 30 g di farina e 30 ml di acqua alle 13.00 in questo modo avrai 150 g di lievito per panificare.

  15. Oppure alle 8.00 del mattino aggiungi 30 g di farina e 30 ml di acqua e alle 13.00 aggiungi 90 g di farina e 90 ml di acqua, in questo modo avrai 270 g di lievito da utilizzare per panificare.

  16. Se ti serve una quantità maggiore di lievito aumenta la dose di farina e di acqua al primo rinfresco, quello delle 8.00.

  17. In circa 2-3 ore un impasto dovrebbe raddoppiare pronto per essere cotto.

Arte in Cucina consiglia

NOTA BENE: la preparazione del licoli è molto semplice, non è necessario rinfrescare sempre come per la pasta madre.

Lo puoi tenere in frigo per 2 mesi senza rinfrescare se non lo utilizzi.

Pulisci bene i contenitori in cui andrai a mettere il lievito perché molto delicato e può essere attaccato dai batteri.

In 3 giorni il lievito è pronto per essere utilizzato, i lievitati saranno molto soffici.

Rapporto lievito-farina:

500 grammi di farina = 1/2 cubetto di ldb

500 grammi di farina = 100 grammi di pasta madre

500 grammi di farina = 240 grammi di licoli

Puoi utilizzare meno licoli i tempi ovviamente si allungano ma essendo un lievito naturale non è dannoso come il lievito di birra se ne utilizza una quantità maggiore.

Gli impasti risultano più molli e meno gestibili ovviamente, riduci la quantità di acqua quando fai pane, pizza o brioche, il tanto per non appiccicarti le dita.

Se devi realizzare un pan brioche e l’impasto è molle puoi versarlo direttamente nello stampo foderato dalla carta forno.

QUI brioche con licoli

TI POTREBBERO INTERESSARE:

Mezzelune di patate farcite sofficissime

Pastarelle pugliesi biscotti veloci

SEGUI ARTE IN CUCINA SU INSTAGRAM

QUI ALTRE RICETTE

Segui le ricette di Arte in Cucina anche su Telegram sul canale telegram.me/arteincucina

QUI SE VUOI SEGUIRMI SULLA PAGINA FACEBOOK

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.