Puntarelle alla romana

Le Puntarelle alla romana sono una pietanza tipica del Lazio, in particolar modo di Roma. Sono croccanti e saporite, e la preparazione è davvero facile. Pochissimi ingredienti e solo qualche passaggio per renderle croccanti e deliziose. Ci sono moltissime varianti, tutte valide, io ho voluto attenermi alla ricetta romana che vi lascio di seguito, intanto non perdetevi le video ricette sulla mia Pagina Facebook, il mio account Istagram ed il mio profilo Pinterest.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaSenza cottura
  • CucinaItaliana

Ingredienti

500 g puntarelle (ovvero il germoglio della cicoria catalogna)
10 g aceto
50 g olio extravergine d’oliva
1 spicchio aglio
filetti acciuga (alice)
q.b. pepe nero

Strumenti

1 Forchetta
1 Tagliere
1 Coltello

Come si preparano le puntarelle alla romana

Iniziate la preparazione delle Puntarelle alla romana dalla verdura. Lavate accuratamente la catalogna eliminando le foglie più dure, la terra e le impurità eventuali, poi prendete il cuore e tagliatelo a pezzettini sottilissimi.

Inserite quindi le puntarelle in una ciotola con abbondante acqua fredda e se avete anche del ghiaccio quindi lasciatele riposare per almeno 20 minuti. L’acqua freddissima farà si che le puntarelle acquisiscano quella particolare forma arricciata.

Successivamente quando saranno diventate ben ricce, scolatele e inseritele in una pirofila. A parte unite l’olio extravergine d’oliva con l’aceto e i filetti di acciuga. Unite anche l’aglio schiacciato e create un’emulsione. Lasciate riposare per circa 5 minuti poi condite le puntarelle.

In conclusione amalgamate il tutto e servite ai vostri commensali con una spolverata di pepe nero. Ricordatevi di condire le puntarelle un 15 minuti prima di portarle a tavola, altrimenti se condite tanto tempo prima perdono la loro croccantezza.

/ 5
Grazie per aver votato!