Ossobuco con polenta

L’ossobuco con polenta è una ricetta tipica lombarda. Voglio comunque premettere che, questa ricetta di ossobuco con polenta, non ha niente a che fare con l’originale “Ossobuco alla milanese” che invece di essere mangiato con polenta, viene associato al risotto sempre alla milanese. Questi sono cucinati come piacciono a me o se volete come spesso si cucinano nella bergamasca mia terra d’origine. Buonissimi con la polenta, costituiscono un ottimo piatto unico, che piace a tutti. Curiosi di sapere come si cucina l’ossobuco con polenta nella bergamasca? Allora seguitemi in cucina!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    20 minuti
  • Cottura:
    90 minuti
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 4 ossibuchi di manzo
  • mezza scatola di polpa pronta
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 mazzetto abbondante di prezzemolo
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • q.b. di farina bianca
  • q.b. di brodo vegetale
  • q.b. di sale e pepe
  • q.b. di olio extra vergine d’oliva

per la polenta

  • 400 g di farina di mais per polenta (meglio se di tipi bramata)
  • 1,800 l di acqua
  • mezzo cucchiaio da minestra di sale grosso

Preparazione

  1. Iniziare a cucinare l’ossobuco con polenta pulendo il prezzemolo e tritarlo con lo spicchio di aglio.

    Infarinare gli ossi buchi, e rosolarli nell’olio extravergine d’oliva.

    Quando gli ossibuchi sono ben rosolati, sfumarli con il vino rosso e regolare di sale e pepe.

    Aggiungere la polpa pronta abbassare la fiamma e far cuocere per circa 90 minuti, o finché gli ossibuchi sono teneri e l’osso centrale inizia a staccarsi dalla carne, bagnando se fosse necessario con del brodo vegetale o in alternativa acqua calda e aggiungendo a metà cottura il prezzemolo tritato.

    Trascorso il tempo necessario controllare la cottura, spegnere il fornello e servire l’ossobuco su un letto di polenta o porzionando la polenta come nella foto.

Preparare la polenta

  1. Mettere a bollire in un paiolo l’acqua, salarla con il mezzo cucchiaio di sale grosso.

    Quando l’acqua bolle abbassare la fiamma o meglio ancora spegnere il fornello, versare la farina a pioggia e mescolare rapidamente con una frusta per non formare i grumi.

    Terminato di versare la farina continuare a mescolare rapidamente finché la farina non ha assorbito l’acqua.

    Alzare o accendere il fuoco e mescolare sempre dall’alto verso il basso sempre nello stesso verso facendo attenzione agli schizzi.

    La cottura dovrà essere di circa 45/60 minuti sempre a fuoco sostenuto, la polenta è pronta quando si stacca dal paiolo.

    Voltarla con un colpo secco sul tagliere.

Note

La polenta va tagliata con un coltello di legno o con un filo bianco da cucito che permette di avere fette nette e perfette.

Se vi avanza del sughetto dell’ossobuco potete usarlo per condire degli spaghetti

Se l’ossobuco con polenta vi è piaciuto potete seguire Stegnat de Polenta anche su Facebook

Per tornare alla hompage qui

Precedente Zuppa d'orzo Successivo Insalata di ceci con uova strapazzate per Quanti Modi di Fare e Rifare

8 commenti su “Ossobuco con polenta

  1. San Bernardo il said:

    Buonasera! arrivo qui seguendo il profumo degli ossi buchi ! Bella la ricettina : la proverò . Tramite tuo , vorrei ringraziare la tua città per la meravigliosa accoglienza di maggio!Anche se un pò umida….specialmente al mattino quando abbiamo iniziato a sfilare…..

  2. buongiorno, stamattina non riuscivo ad ad entrare nel tuo blog….ieri non sei stata al lavoro?…oggi c’è il sole ma fa ancora molto freddo,e per sabato e domenica altra neve!!!ha nevicato anche a Pescara!!!buon w.e. Tittina

  3. Questa polenta con gli ossi buchi? Non c’é caviale che tengaaaa

    Brava Luisa e grazie della citazione.
    Baci.
    Spero che questa sia la volta buona, perché é il secondo tentativo che faccio, ma non riesco ad inviare il messaggio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.