Crea sito

Cassata siciliana al forno

La cassata siciliana al forno è un dolce che prepariamo durante le feste pasquali quando la ricotta è più buona ma negli ultimi anni ogni occasione è buona per prepararne una. La cassata al forno è l’alternativa alla classica cassata di ricotta che spesso, essendo molto dolce, non piace a tutti. Quella al forno invece è molto simile a una crostata ripiena di ricotta e tante gocce di cioccolato, è più leggera e molto delicata. Farete sicuramente un figurone con i vostri ospiti, ottima come dessert post pranzo ma molti la preferiscono anche a colazione o merenda per gustarla meglio.
La ricetta tradizionale fa uso dello strutto ma potete sostituirlo anche con il burro o la margarina, cambierà la consistenza più o meno friabile. Io ho preparato la frolla un giorno prima per praticità e per stenderla meglio ma se volete potete prepararla il giorno stesso e fare riposare in frigo per un paio d’ore. Stessa cosa per la ricotta, è importante metterla in un colino e fare deporre l’acqua per un giorno in frigo prima di aggiungere lo zucchero e la
cannella.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaRegionale Italiana

Ingredienti

Ingredienti per una teglia di 24 cm:
  • 330 gfarina 00 (+quella per la spianatoia)
  • 120 gstrutto
  • 1uovo intero
  • 2tuorli
  • 130zucchero
  • Mezzo cucchiainoLievito per dolci
  • Mezza fialaAroma arancia (O scorza d’arancia grattugiata o limone)
  • 1 pizzicosale
  • zucchero a velo (Per spolverizzare)

Per il ripieno:

  • 600 gricotta di pecora (Sgocciolata)
  • 250 gzucchero semolato
  • 75 ggocce di cioccolato
  • 1 cucchiainocannella in polvere
  • Qualchebiscotto simil oro saiwa (Da sbriciolare sulla base della frolla)

Preparazione

Preparazione della cassata siciliana al forno:
  1. Per la preparazione della cassata al forno per prima cosa un giorno prima mettiamo la ricotta a scolare in un colino o scolapasta in modo che deponga l’acqua e dopo qualche ora aggiungiamo lo zucchero.

    Il giorno dopo passiamo la ricotta in uno schiacciapatate o con il minipimer e aggiungiamo poi cannella e goccine di cioccolato.

    Adesso passiamo alla frolla che potete anche preparare un giorno prima e conservare in frigo avvolta da pellicola trasparente.

    Con le fruste elettriche o in una planetaria faccio montare lo strutto con lo zucchero, aggiungo le uova uno alla volta , le goccine di essenza di arancia e alla fine tutto il una volta la farina con il lievito e un pizzico di sale.

    L’impasto sarà grumoso, quindi mi sposto su una spianatoia e impasto con le mani fino a formare un panetto liscio e morbido. Metto a riposare in frigo per tre ore ,questo aiuterà nello stenderla con il mattarello. Ecco perché io la preparo spesso il giorno prima, è più facile da maneggiare.

    Stendo la frolla con il mattarello e ne lascio un pezzo per il coprirla, ricopro la base di una teglia precedentemente imburrata e infarinata e sbriciolo qualche biscotto alla base ( circa 4).

    Adesso riempio con la ricotta la base, stendo l’altro pezzo di frolla e faccio un coperchio che sarà poi sigillato con la frolla che avanza dai bordi. Chiudo bene e bucherello con i rebbi di una forchetta.

    Inforno a 180°C per 45 minuti circa nella parte bassa del forno, gli ultimi 3 minuti la appoggio nella base del forno.

    Una volta perfettamente fredda capovolgo su un vassoio e spolverizzo con lo zucchero a velo oppure potete provare a fare le strisce della classica crostata.

    Per assaporarne tutta la bontà si consiglia di gustare il giorno dopo per fare assestare un giorno il ripieno di ricotta.

Conservazione:

Si conserva in frigorifero per 3/4 giorni.

Vedi anche:

CASSATELLE SICILIANE

Pupi con l’uovo

Pecorelle in pasta di mandorle

O torna alla Home

5,0 / 5
Grazie per aver votato!