Crea sito

Dissalatura del baccalà

Dissalatura del baccalà o come la chiamo io: prendersi cura del baccalà. Perchè si taglia a pezzi poi si mette nell’acqua e poi comunque si tiene sempre sott’ occhio, poi il bagnetto quando si cambia l’ acqua, poi si asciuga per bene quando è dissalato abbastanza…… SBIZZARRITEVI AD IMPIASTRICCIARE

  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • baccalà sotto sale
  • acqua

  1. Porzionate il baccalà in base alla misura desiderata

  2. lavatelo con cura sotto l’acqua corrente fino a quando il primo strato di sale scompare

  3. mettetelo in una insalatiera piena d’acqua (1/3 di baccalà – 2/3 d’acqua) e coprite con il coperchio

  4. conservatelo in frigo per 3 giorni avendo cura di sostituire l’acqua 2 volte al giorno (possibilmente mattino e sera)

  5. ultimata la dissalatura, scolate il baccalà, strizzatelo con cura e mettetelo in uno strofinaccio da cucina facendolo asciugare, dopo questa operazione il vostro baccalà è pronto 

  6. Questo metodo, provato tantissime volte, è corretto ed affidabile ! se volete accorciare i tempi a 2 giorni, sostituite l’acqua 3 volte al giorno lasciandola scorrere ad ogni cambio per 5 minuti

Il baccalà dissalato può anche essere conservato in congelatore. E’ uso comune infatti dissalare grandi quantità di baccalà per poi tenerlo in congelatore per averlo sempre pronto all’ uso ed evitare la lunga procedura di ammollo.

4,5 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Rosina

Amo impiastricciare ..sporco, pulisco , risporco e ripulisco.... ho due alleati in cucina...mio marito e il bimby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.