Torta al testo (ricetta della crescia di Gubbio)

La mia mamma ha origini eugubine, perciò ha imparato a fare la Torta al testo (ricetta della crescia di Gubbio), sin da piccola. Si tratta di una sorta di pane non lievitato, dalla forma rotonda, che viene cotto su appositi testi di ghisa (si può fare anche con una buona padella antiaderente). Quando ero piccola, ed abitavo in campagna, la torta al testo veniva cotta sotto la cenere e farcita con prosciutto crudo o con erba cotta e salsicce arrostite. Potete solo immaginare che bontà. E’ perfetta anche per accompagnare secondi in umido come il nostro famoso friccò o con le uova al pomodoro. Insomma, un vero e proprio sostituto del pane che si prepara in pochissimo tempo. Seguitemi che vi spiego come realizzarla in pochi minuti.

 

Vi piacciono le mie ricette? Allora seguitemi sul vostro social network preferito! 🙂  Mi trovate su Instagram  Pinterest Google+  Youtube  Twitter o sulla mia pagina Facebook per non perdere nessuna novità!!

  • Difficoltà:
    Molto Bassa
  • Preparazione:
    10 minuti
  • Cottura:
    10 minuti
  • Porzioni:
    3 torte al testo
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • 1 kg Farina 0
  • 500 ml acqua frizzante
  • 10 g Sale
  • 1 bustina Lievito istantaneo per preparazioni salate (o idrolitina o bicarbonato)
  • 1 cucchiaio Olio extravergine d’oliva
  • 1 testo di ghisa 30 cm

Preparazione

  1. Per realizzare la Torta al testo, versate la farina a fontana sulla spianatoia o altro piano di lavoro idoneo, unite il sale (circa 10 grammi, ma molti ne mettono solo un pizzico) e la bustina di lievito o l’idrolitina (o bicarbonato la punta di un cucchiaino) e l’acqua frizzante sufficiente ad ottenere un impasto consistente e morbido (circa 500 ml).

  2. Formate una palla e cospargetela con dell’olio, coprite con un canovaccio e lasciate riposare q mezz’ora circa.

  3. Dopodiché dividete il composto in 3 parti e stendetene uno alla volta  con il mattarello, ottenendo dei dischi alti più o meno 2 cm.

  4. Intanto riscaldate il testo sul fornello a fiamma alta, quando ha raggiunto la giusta temperatura (5 minuti circa, spolverizzate con della farina, ciò serve a verificare la temperatura, se scurisce senza bruciare vuol dire che è pronto).

  5. Adagiate il primo disco sul testo, bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta e abbassate il fuoco. Attendete che si formi una crosticina dorata (se è troppo scura significa che la temperatura è troppo alta), quindi girate dall’altro lato. Continuate a girare la torta fino a cottura ultimata (circa 8/10 minuti). Togliete dal fuoco la torta e coprite con un canovaccio mentre proseguite allo stesso modo con gli altri due dischi.

    La Torta al testo è pronta per essere servita.

  6. La Torta al testo, può essere farcita in mille modi diversi:

    • prosciutto crudo, rucola e stracchino
    • prosciutto crudo
    • salame e formaggio
    • erba cotta (tipo spinaci o bieta) e salsiccia arrostita
    • salsiccia e cipolla (leggermente stufata)
    • salsiccia e peperoni (arrostiti e privati della pelle)
    • capollo o lombo di suino stagionati
    • verdure gratinate
    • Nutella

Note

Consigli e varianti:

La torta al testo è ottima mangiata calda, quando si raffredda tende ad indurire in po’. Per farla tornare morbida, vi consiglio di avvolgerla nella carta alluminio e passarla in forno caldo, 150°, per circa 10 minuti.

Potete realizzare un’ottima torta al testo condita utilizzando l’impasto delle tigelle, che trovate QUI.

Se non disponete di un testo di ghisa, potete utilizzare una buona padella antiaderente con fondo alto.

 

Precedente Cheesecake alle amarene Successivo Frolla allo yogurt

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.