Crea sito

Risotto agli asparagi

Il risotto agli asparagi è un primo piatto tipico del periodo primaverile, quando gli asparagi sono nel pieno del loro sapore e si reperiscono freschi. É un risotto dal gusto delicato, preparato con lo scalogno anziché con la cipolla, proprio per esaltare il sapore degli asparagi.

Risotto agli asparagi

Risotto agli asparagi

Ingredienti per 4 persone:

  • 360 g di riso carnaroli o arborio
  • 500 g di asparagi
  • 2 scalogni
  • 40 g di burro
  • 3-4 cucchiai di olio evo
  • 1 dado vegetale (circa 1 l d’acqua)
  • 1 bicchiere di vino bianco secco
  • 60 g di grana padano
  • sale e pepe bianco q.b.

Preparazione:

Per preparare il risotto agli asparagi, io ho utilizzato degli asparagi verdi, dal gusto più forte, ma voi siete liberissimi di scegliere la varietà che più vi piace. Quando scegliete gli asparagi, questi devono avere alcune caratteristiche rispetto alla forma e alla consistenza. Le punte, infatti, devono essere integre e devono avere una consistenza soda, non devono presentare ammaccature e le foglioline devono essere carnose. I gambi dell’asparago devono essere non solo lucidi ma anche ben turgidi e all’interno la polpa deve presentarsi compatta e succosa. Procediamo con la ricetta.

Cominciate col pulire gli asparagi, tagliando la parte legnosa che è dura e di colore bianco e poi con un coltello affilato o con un pelapatate, raschiate la parte esterna verde, fino alla punta. Poi, lavateli accuratamente, tagliate le punte ed affettate la restante parte tenera del gambo dello spessore di circa 4-5 millimetri.

Mettete sul fuoco una pentola con l’acqua e il dado vegetale, che io preparo in casa, quindi senza conservanti e senza glutammato (cliccate qui per la mia ricetta).

Ora, in una pentola piuttosto ampia, mettete l’olio, il burro e gli scalogni tritati molto finemente, sul fuoco e fate dorare dorare dolcemente, con un paio di cucchiai di brodo, quindi aggiungete gli asparagi e lasciate insaporire per una decina di minuti a fiamma vivace, mescolando di tanto in tanto.

Quando il brodo si sarà asciugato, ritirate le punte degli asparagi e mettetele da parte.

Unite il riso e quando “scricchiola” versatevi il bicchiere di vino bianco secco e fatelo evaporare.

Poi cominciate a versare il brodo con un mestolo, che io consiglio di tener ben caldo sul fuoco a fiamma bassissima (altrimenti si consuma). Continuate ad aggiungere il brodo fino alla cottura del riso che deve rimanere al dente.

Due minuti prima della fine del tempo di cottura del riso, unite le punte di asparagi, messe da parte in precedenza e mescolate continuamente, fino a cottura del riso.

A cottura ultimata, regolate di sale, aggiungete una bella macinata di pepe bianco, più delicato di quello nero ed aggiungete il grana padano grattugiato a fiamma alta, così da mantecare il vostro risotto agli asparagi.

Mescolate bene, spegnete il fuoco e lasciatelo riposare per circa un minuto, coperto, prima di servirlo.

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.