Polpette di lesso

Le polpette di lesso è un’idea svuotafrigo che vi permetterà di utilizzare del lesso avanzato perché magari avete fatto un brodo per un reggimento e come si sa, in cucina non si butta mai niente. E’ un secondo piatto sfizioso, che può fungere da finger food se le polpette le farete piccoline ed è un ottimo espediente per far mangiare la carne ai vostri bambini.

La ricetta è della mia mamma che a sua volta l’aveva “rubata” a mia nonna bolognese e dico rubata, nel vero senso della parola, perché mia nonna era molto restia nel divulgare la sua arte.

Polpette di lesso

Polpette di lesso

Ingredienti per 30 polpette circa:

  • 800 g di lesso
  • 100 g di grana padano
  • 2 uova + 2 uova (per la panatura)
  • pangrattato q.b.
  • 300 ml di besciamella
  • latte fresco intero q.b. (per la panatura)
  • farina 00 q.b. (per infarinare le polpette)
  • noce moscata q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • olio evo per friggere

per la besciamella:

  • 250 ml di latte fresco intero
  • 25 g di burro
  • 2 cucchiai di farina 00
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

Preparazione:

Per preparare le polpette di lesso, innanzitutto cominciate dalla besciamella, che deve essere abbastanza densa, quindi mettete in una casseruola il burro e quando comincia a soffriggere versate piano piano la farina (se volete setacciatela prima) e girate sempre con un cucchiaio di legno (o se vi trovate meglio con una frusta). Fate soffriggere il burro e la farina e togliete la casseruola dal fuoco. Versate il latte piano piano, salate e rimettete il tutto sul fuoco (fiamma dolce ma non bassa). Mescolate sempre sino a quando la besciamella si sarà addensata e velerà il cucchiaio. Aggiungete ora una buona dose di noce moscata e fate intiepidire.

Ora preparate le polpette, quindi prendete il lesso, scolatelo dal brodo, tagliatelo a pezzi e mettetelo in un mixer per tritarlo.

Trasferite il lesso tritato in una ciotola capiente e aggiungeteci le uova, la besciamella, il grana padano grattugiato, il sale, il pepe, la noce moscata e il pangrattato; per la quantità regolatevi in base a quello che assorbe la carne. Amalgamate tra di loro gli ingredienti e se l’impasto dovesse risultare molto morbido aggiungete ancora del pangrattato.

Nel frattempo preparate l’occorrente per la panatura e cioè il pangrattato e la farina, in due piatti separati, le due uova sbattute con un pizzico di sale e un po’ di latte, in una ciotolina.

Ora, con l’aiuto delle mani bagnate, prendete una noce di carne e create le polpette, fino all’esaurimento dell’impasto. Fate delle palline, abbastanza grandi e schiacciatele da entrambi i lati (devono essere un po’ ovali), per facilitarne la cottura.

Passate ora, le polpette di lesso nella farina, poi nell’uovo e dopo nel pangrattato e friggetele poi, per immersione, in una padella, con abbondante olio evo bollente (sicuramente scandalizzerò parecchi di voi, ma io friggo con l’olio evo e solo con quello e per friggere con criterio leggete qui).

Fate dorare le polpette su entrambi i lati e dopo, aiutandovi con una schiumarola, toglietele dalla padella, scolandole bene dall’olio e mettetele su della carta assorbente da cucina, per far assorbire l’olio in eccesso.

Dopo adagiate le polpette di lesso su di un piatto da portata, aggiungete del sale fino e servitele ancora calde, magari accompagnandole con un contorno di insalata mista o di verdure grigliate

Seguitemi anche sulla mia pagina facebook!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.