PASTA CON ZUCCA AL FORNO

PASTA CON ZUCCA AL FORNO – Ricetta di Piero Benigni – È un piatto semplice, facile e delicato, adatto sia alla tavola di tutti i giorni che a quella delle feste. È perfetto se ci sono ospiti ed ha il grande vantaggio di poter essere preparato prima, anche con largo anticipo, per essere cotto subito prima di andare a tavola. In questo modo restano tempo e cucina liberi per altri impegni.
La zucchina presente arrotonda il gusto e dà cremosità, fondendosi con zucca e formaggi e unendosi al prosciutto in un sapore davvero piacevole. Vediamo come si prepara: lo faremo con un mix pulisci-credenza di pennette e pipe rigate.

Pasta con zucca al forno
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gpasta a piacere
  • 350 gzucca mondata (500 g all’acquisto)
  • 1zucchina non grande
  • 200 gbesciamella
  • 60 gparmigiano grattato
  • 80 gformaggio fondente tipo Emmental
  • 120 gprosciutto cotto
  • 20 gpangrattato
  • q.b.noce moscata
  • q.b.burro

PER LA PASTA CON ZUCCA AL FORNO VI SERVIRANNO

  • Forno
  • Fornello
  • Padella
  • Teglia
  • Tagliere
  • Coltello
  • Cucchiaio di legno

  1. Pasta con zucca al forno

    Sopra: la zucca, mondata da buccia e filamenti, viene tagliata a dadini piccoli

  2. Sopra: la zucca che cuoce in padella con la zucchina. A fine cottura si aggiusta di sale e pepe.

  3. Pasta con zucca al forno

    Sopra: quando la zucca è cotta, si aggiungono la pasta, la besciamella, il prosciutto cotto, l’Emmental e il parmigiano meno due cucchiai.

  4. Sopra: si gratta la noce moscata e si mischia bene.

  5. Pasta con zucca al forno

    Sopra: si passa nella pirofila già imburrata e impanata, poi si mettono sopra parmigiano, pangrattato e riccioli di burro.

  6. Sopra: la pasta appena sfornata

  7. PASTA CON ZUCCA AL FORNO

    Ricetta di Piero Benigni

    Potete usare il tipo di zucca che volete, come pure il formato e il tipo di pasta che preferite. Va bene lunga o corta, di semola o all’uovo. Andrà lessata normalmente e scolata ben al dente, perché finirà la cottura in forno.

    Vi serviranno circa 250 g di besciamella, che potrete fare con 200 ml di latte, 25 g di burro e 25 g di farina. Se credete, in questo blog trovate la ricetta per farla, spiegata passo a passo. Il link è in fondo, tra i LINK UTILI. Se invece intendete usare quella pronta, prendetene 200 g perché è così soda che vanno benissimo.

    Mondate la zucca eliminando buccia e filamenti interni. Ve ne resteranno circa 350 g, che taglierete a dadini minuti, sotto il cm di lato. Tagliate a dadini anche la zucchina, o meglio grattugiatela con l’apposita grattugia da verdure a fori grandi. Fate lo stesso col formaggio fondente, cioè tagliatelo a dadini minuti o grattugiatelo grosso.

    In una padella ben capace, perché poi dovrà contenere anche la pasta, fate scaldare 1 cucchiaio d’olio e poi aggiungete zucca e zucchina. Bagnate con 2 o 3 cucchiai d’acqua e fate cuocere a fuoco medio, girando spesso. Le verdure faranno molta acqua, che dovrà evaporare, quindi non coprite. Ci vorranno circa 15 minuti ad avere la zucca cotta e abbastanza asciutta, mentre la zucchina arriverà quasi a fondersi.

    Mentre la zucca cuoce, lessate la pasta in acqua normalmente salata. Regolatevi in modo di averla pronta, molto al dente, quando la zucca sarà a punto di cottura. Scolatela e passatela direttamente in padella, ma conservate l’acqua della pasta. Aggiungete anche il prosciutto e il formaggio fondente, il parmigiano meno due cucchiai e la besciamella. Grattate la noce moscata poi mischiate tutto bene, bagnando se necessario con un po’ di acqua della pasta, perché l’impasto deve essere fluido e cremoso.

    Passate tutto nella pirofila che avrete imburrato e impanato, assestando e premendo bene con un cucchiaio per non lasciare cavità. Spolverate sopra i due cucchiai di parmigiano rimasti, poi ancora un po’ di pangrattato che proteggerà dalle bruciature. Mettete anche qualche ricciolo di burro.

    Passate nel forno già caldo a 200°, statico e con calore sopra e sotto, nella posizione sotto quella di mezzo in altezza, ma non completamente in fondo. È la posizione in cui si cuociono le crostate. Ci vorranno attorno a 40′ per avere la pasta cotta, con la teglia che bolle soprattutto ai bordi e la superficie gratinata. Se prendesse colore troppo presto, proteggetela con un foglio di alluminio che toglierete prima di sfornare. Se invece la gratinatura tardasse, mettete la ventilazione o spostate la teglia in alto.

    Quando la cottura sarà a punto, sfornate e servite senza indugio. Buon appetito!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.