Crea sito

Paccheri gratinati ripieni di ricotta, speck ed asparagi

I paccheri gratinati ripieni di ricotta, speck ed asparagi rappresentano un primo piatto sostanzioso ma non pesante… dal sapore delicato e sorprendente allo stesso tempo… una sinfonia di sapori, adatto ai giorni di festa!

E’ di una facilità estrema, non serve neanche scottare gli asparagi!

paccheri gratinati ripieni di ricotta, asparagi e speckINGREDIENTI (per 4 persone):

  • 500 g di paccheri
  • 500 g di ricotta ovina
  • 100 g di grana grattugiato
  • 100 g di speck
  • un mazzetto di asparagi selvatici
  • 1 uovo
  • sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaio d’olio extravergine d’oliva

Per la besciamella

  • 500 ml di latte
  • 40 g di farina
  • 40 g di burro
  • sale q.b.
  • noce moscata q.b.

PREPARAZIONE:

Mondate, lavate, asciugate gli asparagi e tritateli finemente insieme allo speck.
In una ciotola miscelate il trito di asparagi e speck con la ricotta, l’uovo, il grana, sale e pepe; amalgamate bene e trasferite il composto in una tasca da pasticciere.
Lessate i paccheri in acqua salata e cuocete lasciando al dente; scolate e conditeli con l’olio affinchè non si attacchino tra loro.

Nel frattempo che cuoce la pasta preparate la besciamella: scaldate il latte salato e con un pizzico di noce moscata e versatelo nel roux (burro e farina) precedentemente fatto tostare in un altro pentolino, mescolate bene con una frusta per evitare la formazione di grumi e, continuando a mescolare, portate a cottura a fuoco dolce finchè si addensa.

In una teglia da forno, meglio da portare direttamente in tavola, distribuite metà della besciamella, sistemate i paccheri allineati in verticale e farciteli con il composto di ricotta; la sac à poche vi aiuterà nell’operazione ma, in mancanza, potrete aiutarvi con un cucchiaino.
Distribuite la rimanente besciamella sui paccheri e spargete una manciata di grana.

Infornate a 180° per mezz’ora o finchè si dori in superficie.

CONSIGLIO: per una presentazione più carina potete disporre in superficie degli asparagi appena scottati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.