Biscotti alle mandorle glassati

I biscotti alle mandorle glassati fanno parte della tradizione sarda, in origine chiamati “gesminus” perchè si confezionavano usando l’essenza di gelsomino, oggi introvabile e, quindi sostituita con l’acqua di fiori d’arancio.

Esistono due varianti nell’utilizzo delle mandorle, ridotte in farina o tagliate a lamelle e tostate.

Si possono preparare anche per utilizzare gli albumi avanzati in altre preparazioni e possono accompagnare lieti momenti servendoli con un buon vino liquoroso o una tazza di tè.

biscotti alle mandorle glassati

BISCOTTI ALLE MANDORLE GLASSATI

INGREDIENTI (per 4 persone):

  • 300 g di farina di mandorle
  • 300 g di zucchero a velo
  • 4 albumi
  •  qualche goccia di essenza di fiori d’arancio
  • succo di 1 limone

PREPARAZIONE:

Montate gli albumi con lo zucchero a velo, incorporandolo poco alla volta, fino ad ottenere una massa soffice, lucida e gonfia; unitevi la farina di mandorle (o le lamelle sottili tostate), l’essenza ed il succo del limone.

Mescolate delicatamente, dal basso verso l’alto, e disponete il composto a cucchiaiate ben distanziate su una placca da forno foderata con carta forno.

Infornate a 170°C per 15′ circa o finchè si dorino in superficie.

Servite i dolcetti tiepidi o, a piacere, anche freddi.

Se volete seguirmi per restare sempre aggiornati trovate qui la mia pagina Facebook, Twitter e Google+

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.