Crea sito

Estratto di rapa rossa, diversi abbinamenti

Estratto di rapa rossa, ORTAGGI che passione by Sara

L’estratto di rapa rossa è una bevanda molto colorata e piena di proprietà benefiche soprattutto per le donne. Una centrifuga energizzante perfetta per la colazione, per una sana merenda o per la sera.

Di seguito alcune ricette e varianti per questo portentoso succo di barbabietola.

Stagionalità – periodo delle rape rosseda maggio a dicembre. 

Fino a febbraio si trovano quelle conservate nella sabbia.

Estratto di rapa rossa ORTAGGI che passione
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: zero Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 1 bicchiere

Ingredienti

Estratto di RAPA ROSSA – MELA – LIMONE

  • mezza barbabietola cruda (circa 70 g)
  • una mela (circa 200 g)
  • mezzo limone (o arancia)
  • poco Zenzero fresco (facoltativo)

Estratto di RAPA ROSSA – SEDANO – BANANA

  • mezza barbabietola cruda (circa 70 g)
  • mezzo gambo Sedano
  • una banana
  • mezzo limone (o altro agrume)
  • una fetta di Ananas (facoltativa)

Estratto di RAPA ROSSA – CAROTA – MELA

  • mezza barbabietola cruda
  • una carota
  • una mela (o cetriolo)
  • mezzo limone (o bergamotto)

Preparazione

  1. Estratto di rapa rossa

    La frutta o la verdura biologica non deve essere sbucciata prima di essere inserita nell’estrattore, in caso contrario va sbucciata.

    • RAPA ROSSA, CAROTE e SEDANO le verdure fibrose vanno tagliate in barrette sottili lunghe 2 – 3 centimetri
    • MELE si può tenere il torsolo ma occorre eliminare i semi, poiché tossici se assimilati in grosse quantità
    • ANANAS rimuovere la buccia e il torsolo duro interno

    Prima di tutto lavare molto bene tutti gli ingredienti scelti e se necessario sbucciarli. Tagliarli a pezzi della dimensione adeguata per poter essere inseriti nell’estrattore.

    Poi chiudere il tappo dosatore, inserire la frutta e la verdura alternata per tipo, quindi farla mescolare nel contenitore.

    Finita l’estrazione, aprire il tappo dosatore e versare il succo ottenuto nel bicchiere.

    Bere l’estratto di rapa rossa immediatamente dopo averlo prodotto, per non fargli perdere gusto e valore nutritivo naturale.

    A tutti questi estratti si può aggiungere un centimetro di zenzero fresco e/o di radice di curcuma.

I suggerimenti di Sara

Se il succo risultasse:

  • troppo denso, si può allungare con dell’acqua
  • troppo saporito, si può aggiungere della mela e/o banana

Per dare più gusto agli estratti si può aggiungere della frutta secca (in modesta quantità 3 -4 semi), importante è effettuarne un precedente ammollo con poca acqua di almeno 6 ore prima di inserire anacardi, arachidi, mandorle, noci, nocciole, pinoli, pistacchi… nell’estrattore dopo gli altri ingredienti con la loro acqua di ammollo.

.

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK o su INSTAGRAM o su TWITTER.

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

2 Risposte a “Estratto di rapa rossa, diversi abbinamenti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.