Crema di piselli secchi – ricetta VELOCE

crema di piselli secchi verdi

La crema di piselli secchi è una minestra autentica della cucina popolare veneziana.
Come la faceva una volta la nonna? Poneva gli “spezzati” in un tegame con un rametto di rosmarino e una cipolla bianca intera, copriva completamente il tutto d’acqua e coperchiava, faceva sobbollire per un tempo interminabile, finché i piselli secchi diventano crema, toglieva quel che restava della cipolla e del rosmarino, aggiustava di sale e abbondante pepe, aggiungeva una noce di burro e una presa di formaggio grattugiato. Accompagnava con della polenta abbrustolita e croste di parmigiano pulite e riscaldate sulla piastra della cucina economica a legna.
Come cucinarla oggi? Io la preparo in pentola a pressione e il tempo di cottura si riduce di un terzo (20 minuti con la pentola a pressione, 60 minuti con un tegame tradizionale). Questa vellutata è ottima anche con le fave secche decorticate.

Un’altra minestra simile, tipica della tradizione siciliana si chiama ‘Macco di piselli’. C’è anche la ricetta salentina “Piselli a cecamariti”, la conosci? Scoprila qui.

Ricetta SENZA glutine, lattosio e uova adatta per intolleranti e celiaci.

STAGIONALITA’ dei piselli verdi spezzati secchi – si trovano tutto l’anno.

crema di piselli secchi spezzati
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di cottura25 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaRegionale Italiana
202,03 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 202,03 (Kcal)
  • Carboidrati 26,39 (g) di cui Zuccheri 2,49 (g)
  • Proteine 11,16 (g)
  • Grassi 4,93 (g) di cui saturi 0,57 (g)di cui insaturi 0,02 (g)
  • Fibre 8,39 (g)
  • Sodio 100,43 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 250 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Crema di piselli spezzati

  • 300 gpiselli secchi (spezzati)
  • 1cipolla
  • 1 gambosedano
  • 1 cucchiaioolio extravergine d’oliva
  • q.b.sale (e curry)
  • 1 lacqua (o brodo vegetale)
facoltativamente si può aggiungere del rosmarino, dell’aglio o una carota al soffritto

Crema di piselli secchi

  1. crema di piselli secchi - ricetta foto passo passo

    Ammollare i piselli secchi decorticati.

    Nel frattempo preparare lavare e tagliare le verdure del soffritto.

    Nella pentola a pressione (o in un tegame in acciaio alto e stretto), soffriggere le verdure con l’olio per almeno 5 minuti, quindi aggiungere i piselli risciacquati e scolati, farli insaporire per qualche minuto.

    Versarci sopra dell’acqua, il sale e il curry (in alternativa del brodo vegetale) e chiudere la pentola a pressione (deve essere abbastanza grande e alta da non fare uscire l’eventuale schiuma di cottura, io ne uso una da 7 litri).

    Cuocere per 20 minuti dal fischio e una volta trascorso il tempo spegnere il fuoco e lasciare sfogare la pentola da sola.

    Dopodiché frullarla con il mixer.

CONSERVAZIONE

Si conserva in frigorifero per massimo 4 giorni, se dovesse rassodarsi allungare con dell’acqua.

Alternative per la crema di piselli

– aggiungere alla crema della pasta, degli spaghetti spezzetati o dei cereali

– servire con del pane abbrustolito

– servire con un filo di olio extra vergine di oliva a crudo

– insaporire con della menta o del basilico fresco

– solo per onnivori: nel soffritto aggiungere della pancetta

PROVA la mia zuppa con fave secche decorticate

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.