Crea sito

Cardo, cottura in bianco – al forno – in padella

Cardo, Cardi

Il Cardo è una squisita verdura invernale, dal sapore che si avvicina a quello dei carciofi e leggermente al sedano. Detto anche carciofo selvatico.

Si mangiano le coste del gambo cotte. Solo il Cardo Gobbo (Spadone) può essere mangiato anche crudo poiché è il più tenero. L’apporto calorico di questo ortaggio è particolarmente basso. Ricco di fibre e sali minerali. Il Cardo migliora il suo sapore e diventa più tenero dopo una gelata. Qui si spiega il processo di imbiancamento del cardo per renderlo più bianco, dolce e tenero.

Esistono diverse varietà tra cui: alato, benedetto, coltivato, della Madonna, gigante di Verona e di Romagna, gobbo di Bologna, di Chieri, di Nizza Monferrato, di Tours, di Trieste, mariano, riccio d’Asti, selvatico, triste.

pulire il Cardo

Cardo

STAGIONALITA’  da fine novembre a febbraio

Come scegliere i Cardi?

Devono essere chiusi, sodi e bianchi senza sfumature rosa (rivela che non sono freschi) e verdi (rivela che sono duri e amari). Senza macchie. Devono avere costole larghe e croccanti.

Come pulire i Cardi?

Il Cardo una volto tagliato e lasciato all’aria scurisce e ossida. Prima di cominciare a pulirlo consiglio di preparare una bacinella di acqua con al suo interno del succo di limone e le fette di limone. Ed immergere mano a mano i pezzi del cardo puliti.

Per evitare di sporcarsi le mani, utilizzare sempre dei guanti in lattice.

Eliminare le sue coste esterne più dure e filamentose. Staccare ogni costa separatamente e privarla del bordo laterale spinoso e verde. Con un pela patate o un coltello eliminare i filamenti superficiali di ogni costa. Tagliarli a tocchetti e tuffarli nella ciotola d’acqua.

Cardo, lessatura, cottura in bianco

Cardo, cottura in bianco

Per preparare i CARDI, prima bisogna procedere alla loro

COTTURA in BIANCO

Ingredienti per 4 -6 persone

  • mezzo chilo di cardi puliti
  • 1 litro d’acqua
  • sale q.b.
  • il succo di mezzo limone
  • 25 g di farina (di riso)
  • un cucchiaio di olio

Procedimento

Porre l’acqua in una padella, accendere il fuoco. Aggiungere il sale, il succo di limone, la farina sciolto in un po d’acqua e l’olio. Quando l’acqua incomincerà a bollire immergere i pezzi di cardo e cuocere per circa 25 – 30 minuti o fino a che risulteranno teneri. Scolare.

Cardo, Cardi al forno

Cardi al forno

per le quantità regolarsi in base alle proprie esigenze

  • cardi lessati
  • ricotta
  • latte
  • qualche cucchiaio di panna
  • sale
  • peperoncino in polvere (o pepe)
  • olio extra vergine di oliva
  • formaggio grattugiato (facoltativo)

come si procede…

In una tazza mescolare della ricotta con del latte e della panna, aggiungere il sale e il peperoncino.

Grattugiare il formaggio.

Ungere la base di una pirofila con del burro o dell’olio. Porre uno strato di cardi, un filo di olio extra vergine di oliva e uno strato di ricotta e latte. Fare un secondo e ultimo strato di cardi, oliare e ricoprire con la ricotta e latte. Cospargere di formaggio grattugiato.

Cuocere in forno statico già caldo a 180° per circa 20 minuti. Gli ultimi minuti porre sul ripiano più alto a gratinare stando attenti a non bruciarli.

Cardo, cardi alla curcuma o zafferano

Cardi alla curcuma

  • mezza cipolla
  • 500 g di cardi già lessati
  • mezzo cucchiaino di sale
  • mezzo cucchiaino di curcuma

come si procede…

Tagliare finemente la cipolla, stufarla con un filo d’olio in un’ampia padella per circa 10 minuti. Nel frattempo tagliare a dadini i cardi lessati e aggiungerli alla cipolla con il sale e la curcuma. Fare cuocere il tutto per circa 10 minuti o più.

 

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.