Crea sito

Polenta e cardi, ricetta vegana

Polenta e cardi - Ortaggi che passione by Sara

Polenta e cardi sono un secondo piatto vegetariano, veg.

Il cardo (carciofo selvatico) è una verdura invernale della famiglia dei carciofi con una forma simile al sedano. Il cardo ha pochissime calorie e un indice di sazietà piuttosto alto. Il suo sapore è simile a quello del carciofo, dopo una gelata la sua consistenza migliora perché diventa più tenero.

Del cardo si consumano i gambi che sono lunghi dai 60 ai 150 cm.

La ricetta l’ho trovata sul libro “la polenta ricette e tradizioni” di Clotilde Liri.

Polenta e cardi - Ortaggi che passione by Sara

Polenta e cardi

 

STAGIONALITA’  da fine novembre a febbraio

Difficoltà:  facile

Tempo di preparazione:  circa 15 minuti

Tempo di cottura:  circa 45 minuti

 

Ingredienti per 4 persone
  • 200 g di farina di mais bramata (io integrale biologica)
  • 50 g di farina di mais fioretto (io farina di grano saraceno)
  • 1100 ml d’acqua
  • ½ bicchiere di vino (facoltativo)
  • sale grosso
  • 500 g di cardi
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 limone
  • olio extra-vergine d’oliva q.b.
  • sale q.b.

Polenta e cardi Ortaggi che passione by Sara

Procedimento

Pulire i cardi utilizzando dei guanti in lattice per non sporcarsi le mani. Eliminare le coste esterne più dure e filamentose, l’ideale è utilizzare un pela-patate fino ad arrivare al cuore. Le foglie più grandi vanno scartate, mentre si possono consumare le foglie tenere che si sviluppano sulla parte centrale del cespo.

Tagliare i cardi a pezzi di circa 10 cm di lunghezza e porli in ammollo per un paio d’ore in acqua acidulata con il succo di ½ limone.

Trascorso questo tempo, scolarli e farli lessare per 10 minuti in acqua bollente salata con il succo di ½ limone e/o con un cucchiaio di farina bianca, che ne evita l’annerimento.

Scolarli e trasferirli in un’altra pentola piena di acqua salata e bollente. Cuocere per circa 15 minuti o finché risultano al dente.

Scolarli dall’acqua e tagliarli a fettine orizzontali larghe un paio di centimetri, quindi rosolarli in un tegame con l’olio e l’aglio, da togliere a cottura ultimata.

 

Nel frattempo preparare la polenta

Unire le due farine. Portare a bollore l’acqua nel paiolo di rame, salare. Spegnere il fuoco (o abbassare la fiamma) e versare a pioggia la farina mescolando bene con una frusta, quando non ci sono più grumi riaccendere il fuoco sotto il paiolo e coprire con un coperchio per circa 5 minuti. Mescolare la polenta di tanto in tanto (circa ogni 5-8 minuti) con un mestolo o con la canarola da polenta, cuocere a fuoco basso per circa 40-45 minuti.

Una decina di minuti prima della fine della cottura aggiungere alla polenta del vino (io rosso) e i cardi e amalgamare bene. Completare la cottura.

Versare su un tagliere e servire o dividere in fondine singole e servire calda la polenta e cardi.

Se lo gradite potete cospargerla con del formaggio grattugiato o con del formaggio morbido-filante.

 

Un tocco in più

Tenere qualche pezzo di cardo da parte, per decorare la polenta prima di servire.

 

Consigli per l’acquisto dei cardi

Verificare che i gambi siano bianchi e compatti, le parti verdi sono dure e amare. Se il cardo tende ad aprirsi non è molto fresco. Scegliere piante dal colore chiaro, chiuse e pesanti, prive di macchie, con costole croccanti e larghe.

E’ meglio comprare i cardi dopo una gelata invernale, la loro consistenza diventa migliore e sono più teneri.

Polenta e cardi - Ortaggi che passione Sara

 

seguimi su facebook Ortaggi che passione by Sara

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2013 - 2019 all rights reserved - ORTAGGI CHE PASSIONE by Sara