Crea sito

Ragù vegetariano ricetta e consigli per conservarlo

Oggi prepariamo insieme un ottimo ragù vegetariano, una ricetta facile che ci permetterà di ottenere una irresistibile salsa perfetta per condire primi piatti e non solo. Potete prepararla sia usando pomodori freschi da sugo che pomodori pelati in scatola, se avete una marca che preferite e poco tempo per stare ai fornelli questa ricetta è perfetta per voi, otterrete un ragù vegetariano a cui è impossibile resistere! Vediamo insieme gli ingredienti:

ragù vegetariano ricetta
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 4-6 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 2 Carote (circa 200 gr)
  • q.b. Sedano
  • 800 g Pomodori (da sugo)
  • 1 Cipolle
  • q.b. Porri
  • q.b. Aglio
  • 2 Chiodi di garofano
  • circa 40-50 g Olio extravergine d'oliva
  • 1 pizzico Zucchero
  • q.b. Rosmarino
  • q.b. Sale
  • q.b. Pepe

Preparazione

  1. Se avete scelto di usare pomodori freschi da sugo prima dovete sbollentarli giusto per qualche minuto per poi scolarli ed eliminare la pelle. Tagliate a pezzettoni i pomodori e metteteli da parte in una ciotola.

  2. Ora lavate per bene sia le carote che il sedano e poi tamponate con un panno l’acqua in eccesso. Pelate le carote e tagliatele a dadini piccolissimi. Prendete ora il sedano, eliminate le foglie e la parte finale del gambo che risulta più chiara e più dura.

  3. Tagliate anche il sedano a dadini piccolissimi (regolatevi in base ai gusti per la quantità). Fate lo stesso con cipolla e porro, eliminate le foglie esterne più dure e tagliateli a dadini piccolissimi. L’aglio lasciatelo intero, ne basta 1 spicchio.

  4. Prendete ora una casseruola antiaderente abbastanza capiente, versate all’interno l’olio extra vergine d’oliva e dopo essersi scaldato buttate dentro tutte le verdure tagliuzzate e fate appassire mescolando spesso con un mestolo.

  5. Una volta che il trito di verdure sarà ormai appassito buttate dentro i pomodori a pezzettoni (io ho provato ad usare sia pomodori freschi che pomodori pelati, risultati ottimi in entrambi i casi). Aggiungete a questo punto 2 chiodi di garofano (non di più), uno spicchio d’aglio senza sbucciarlo e un piccolo rametto di rosmarino (solo gli aghi) tagliuzzato con un coltello.

  6. Aggiustate di sale e pepe, coprite con un coperchio e fate cuocere a fiamma bassa, mescolando ogni tanto, fino a che il pomodoro si addensa raggiungendo la consistenza che preferite. A metà cottura eliminate sia i 2 chiodi di garofano che lo spicchio di aglio per evitare che il sapore diventi troppo forte. Quando il ragù è ormai pronto spegnete il fuoco e decidete se consumarlo così oppure se frullarlo per ottenere una consistenza più vellutata e cremosa (consigliato per chi non ama sentire i pezzetti di pomodoro e verdure).

  7. Se decidete di usare subito il vostro ragù vegetariano potete ad esempio condirci la pasta oppure potete preparare delle polpette e cuocerle in padella affogate in questo delizioso ragù. Ovviamente il sugo che avanza potete metterlo nei vasetti e conservarlo.

  8. Oppure ho preparato una bella pizza fatta in casa e poi sopra ho sistemato, con l’aiuto di un cucchiaio, qualche mestolo di questo bel ragù, qualche fettina di mozzarella e messa in forno… Non vi dico la bontà!

  9. Se invece volte conservare in freezer il vostro sugo dovrete metterne un po’ nei barattoli (queste dosi potrebbero bastare per circa 3-4 vasetti). Versatelo ancora bollente nei vasetti precedentemente sterilizzati e perfettamente asciutti e seguite questo articolo dove vi spiego come fare a conservarli facendoli bollire a bagno maria Come sterilizzare i barattoli per le conserve fatte in casa .

  10. ragù vegetariano

    Se decidete di conservare i vasetti del vostro ragù vegetariano in freezer vi basterà toglierlo almeno 1 ora prima e farlo scongelare sempre a bagno maria e poi usarlo come preferite 🙂

    Et voilà il vostro gustosissimo ragù vegetariano è pronto! Alla prossima ricetta!

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!), ho 36 anni e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...